Pd Grottaglie: La metafora del fallimento dell’Amministrazione D’Alò

Condividi

La metafora del fallimento della Amministrazione D’Alò è che si è salvata grazie al voto favorevole sul bilancio di tre ex esponenti del PD: Serio, ex capogruppo PD, Marangella, ex Assessore PD, Manigrasso, ex Presidente del Consiglio PD (eletto nel 2016 nella lista di centro destra “Insieme per Grottaglie” a sostegno del candidato Sindaco Michele Santoro ndr).

Ex esponenti del Partito Democratico che hanno sostenuto le Amministrazioni Alabrese e Bagnardi, contro cui D’Alò ha combattuto strenuamente.

Quindi delle due l’una: o D’Alo’ sbagliava prima quando criticava i suddetti consiglieri, e ne prendiamo atto, oppure per rimanere sulla poltrona è pronto a tutto.

Coerenza vorrebbe, ma non ce l’ha, che il Sindaco D’Alò chiedesse scusa ad Alabrese e Bagnardi oppure dimettersi immediatamente.

Del gesto dei tre consiglieri, che in spregio al mandato ricevuto dagli elettori sono saliti sul carro del potere presentando strumentalmente una mozione farlocca, possiamo solo dire che sono proprio questi atti di trasformismo a portare sempre più disaffezione verso la politica, a far sì che tanti cittadini si allontanino da essa ritenendo che il proprio voto non serva più a nulla.

 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento