I reparti di Pediatria e Oncoematologia Pediatrica del SS.Annunziata ricevono in dono un monitor multiparametrico

Condividi

Il forte legame tra i cittadini e l’Ospedale SS. Annunziata continua e si fortifica anche ai tempi del Coronavirus. Grazie alla sensibilità degli ex-studenti della classe V E del 1968 del Liceo Scientifico “Battaglini” di Taranto, i reparti di Pediatria e Oncoematologia Pediatrica “Nadia Toffa” dell’Ospedale SS.Annunziata di Taranto hanno ricevuto in dono, nei giorni scorsi, dall’associazione di volontariato “Simba Odv”, per mano della presidente, dottoressa Deborah Cinquepalmi, un monitor multiparametrico utile per monitorare i piccoli in terapia chemioterapica. Lo strumento, del valore di circa tremila euro, è stato donato in memoria dell’ing. Antonino Cimino.

Lo strumento, con interfaccia touchscreen e connessione wireless, monitora segnali vitali come pressione arteriosa, frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, saturazione di ossigeno. Caratterizzato da compattezza, leggerezza e portabilità, il monitor è adatto per il monitoraggio dei parametri fisiologici di pazienti pediatrici e neonatali e va ad integrare l’attività assistenziale dei reparti permettendo ai piccoli pazienti di essere prontamente valutati dal personale medico specializzato e selezionati, in base alla patologia. I monitor sono in grado di indicare non solo il valore del parametro misurato, ma anche l’evoluzione di tale valore nel tempo; sono dotati di apposite spie luminose e di allarmi acustici che segnalano al personale medico eventuali anomalie o il superamento di valori minimi e massimi.

In definitiva, si tratta di un’apparecchiatura particolarmente utile ai reparti, come osservato, durante la consegna, dal primario di Oncologia pediatrica dott. Valerio Cecinati, che ha ringraziato, unitamente ai donatori, anche i rappresentanti dell’Associazione “Simba” che da vari anni operano all’interno del nosocomio tarantino sostenendo i bambini e le loro famiglie nell’affrontare il difficile momento legato alla degenza ospedaliera.

“Il monitor che abbiamo offerto – ha detto la presidente di Simba – sarà utile non solo per questa fase di emergenza sanitaria ma, presto, speriamo il prima possibile, anche quando l’epidemia sarà superata, perché verrà impiegato nei reparti pediatrici a supporto del personale medico. Un atto concreto di solidarietà per rafforzare la strumentazione del nostro comparto sanitario, in prima linea per salvaguardare la salute di tutti i nostri bambini”.

“A nome dell’ospedale – aggiunge il dott. Cecinati – voglio ringraziare gli amici del ‘Battaglini’ per l’importante donazione. L’apparecchiatura sarà preziosa perché amplia le opportunità tecniche a nostra disposizione e ci dà una motivazione in più a lavorare e garantire un’assistenza sanitaria sempre più efficace per i nostri bambini”.

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento