APERTAMENTE di Lilli D’Amicis L’informazione non è un gioco da ragazzi

Condividi

Fare informazione non è un gioco da ragazzi, purtroppo, grazie anche ai social, da un giorno all’altro c’è chi si dà all’hobby del giornalismo, in molti casi con magri risultati, vuoi per incapacità di scrittura e vuoi perché spesso  è palese il fine di scompigliare le carte e quindi far passare  lucciole per lanterne.
Il Giornalismo è altro!
È informare tenendo ben separati i fatti dalle opinioni, aver acquisito una deontologia professionale, avere il quid della notizia.
Comunque una cosa è certa, il giornalismo sta cambiando pelle e presto anche gli autentici giornalisti, quelli lontani anni luce dal pensiero unico, quelli con il senso critico spiccato e ragionato, quelli attenti che perseguono la verità tendendo all’obiettività saranno come i panda in estinzione, i leoni e altre specie animale che sta scomparendo dalla faccia della Terra, questi giornalisti saranno sempre più rari, e se vogliamo preziosi e da tutelare.
A galla resteranno gli allineati e coperti, quelli che per campare si stanno già adeguando da un pezzo al sistema (mainstream), e poi gli hobbisti dell’informazione i quali sono spesso usati da chi è avvezzo ad avvelenare i pozzi con notizie false e tendenziose, l’hobbista della notizia è molto ricercato   e molto utile per questa abbisogna,  non a caso  è preso dall’ansia di dare per primo la notizia,  notizie messe in giro artatamente  e in molti casi  vere per metà, essendo  vere e proprie armi di distrazione di massa, specialmente in ambito politico.
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento