Torna il teatro dei Luoghi Fest 2021 – XV edizione

Condividi

Venerdì 4 giugno 2021 alle ore 11.00 l’Ortale del Teatro Koreja di Lecce ha ospitato la presentazione pubblica de IL TEATRO DEI LUOGHI FEST 2021, un progetto del Teatro Koreja realizzato con il sostegno di Ministero per la Cultura;
Regione Puglia Assessorato Tutela e Sviluppo delle Imprese Culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa Turistica; PiiiL Cultura; Comune di Lecce; Puglia Sounds – Regione Puglia FSC 2014-2020  Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro Futuro. Partner culturali Istituto Italiano di Cultura di Tirana; Festival Classiche Forme. Sponsor: Coop Alleanza 3.0; Finedin Innovative in Paints.

Sono intervenuti:

Carlo Salvemini, Sindaco Comune di Lecce;

Fabiana Cicirillo, Assessore alla Cultura Comune di Lecce;

Sante Levante, Direttore Teatro Pubblico Pugliese;

Maria Pina Solazzo, Vice Presidente Ass. Opera Prima;

Aldo Pulli, Presidente consiglio di zona Coop. Alleanza 3.0;

Salvatore Tramacere, Direttore Teatro Koreja

“Pensare a un festival di teatro, musica, danza e incontri in un periodo in cui ogni cosa si scrive a matita con il rischio di doverla cancellare spiega Salvatore Tramacere, direttore di Koreja – è un atto d’amore. L’amore che fa crescere i fiori e profuma uno spazio che prima non c’era e adesso, invece, c’è. Un luogo di agrumi profumati che fanno ombra e lasciano spazio ai raggi del sole. Questo è l’Ortale di Koreja, un luogo che fiorisce, che si fa generativo”.

Ad attendere giornalisti, spettatori e curiosi durante la presentazione, un breve viaggio fra i profumi e i colori della natura: cinque racconti scritti da Giulia Maria Falzea per presentare, in anteprima, l’Ortale, il nuovo spazio di Koreja.

Cinque piante simboliche scelte tra le oltre quindici presenti, hanno parlato attraverso le voci di Giorgia Cocozza, Carlo Durante, Emanuela Pisicchio, MariaRosaria Ponzetta e Andjelka Vulic, tutti attori della Compagnia.

Nell’Ortale alcune aiuole nascondono un’indicazione e un QR code: attraverso il proprio dispositivo mobile e grazie ad un ascolto in cuffia è stato possibile seguire i racconti ed assaporare, con la fantasia, storie segrete che profumano di buono.

Alla fine del percorso ciascuno dei presenti ha ricevuto un piccolo dono, affinché un pezzo di Ortale viva anche nelle case di chi è passato da Koreja.

 

 

 

[…] La nostra casa–teatro è terra fertile – aggiungono da Koreja – e ci fa scommettere ancora una volta sulle radici e sulle foglie verdi. Abbiamo il dovere morale di mettere acqua quanto basta, di concimare se serve, di regalare i semi a chi ha occhi per vedere e orecchie per ascoltare […] l’Ortale è uno spazio nuovo che esiste in quello storico, è un luogo nel luogo, come un giardino segreto […] che gli atti d’amore, anche quelli scritti a matita, vanno nutriti ogni giorno con l’umiltà di chi sa il lavoro della terra, con la forza di chi cresce i fiori […]

 

 

 

Tantissimi gli appuntamenti in cartellone per la XV edizione del Festival per quasi 3 mesi di programmazione, dal 18 giugno al 29 agosto.

 

Per la sezione teatro, si parte con due appuntamenti firmati Koreja, dedicati ai più piccoli e alle famiglie. Il 18 giugno (in replica il 19) un grande classico della Compagnia: dopo più di un anno torna in scena GIARDINI DI PLASTICA, lo storico spettacolo con la regia di Salvatore Tramacere in cui ogni sogno diventa possibile. Il 25 e 26 giugno doppia replica anche per DIRE FARE BACIARE LETTERA TESTAMENTO, lo spettacolo di Koreja e Babilonia Teatri che racconta l’importanza del gioco e dei diritti dei bambini.

 

Il 3 luglio Fabrizio Saccomanno sarà in scena con PAROLE DATE il racconto del perché certe storie diventano necessarie al punto da doversene liberare nella condivisione di un momento teatrale. Doppia replica 30 e 31 luglio per Dramaturgie con FREETIME: lo spettacolo scritto da Gian Maria Cervo e dai Fratelli Presnyakov (Oleg e Vladimir Presnyakov), adotta la serie teatrale originale di Gian Maria Cervo “Il tempo libero” in cui le situazioni liquide dei lavoratori contemporanei e i viaggi attraverso il tempo e gli universi paralleli diventano metafore le une degli altri. 6 e 7 agosto i Teatri di Bari presentano 1 e 95 un monologo comico in cui gli argomenti si accavallano, ritornano, scompaiono come un lungo soliloquio interiore. Il 25 agosto in scena ancora il Teatro Koreja con LETRA coprodotto dal Teatro Metropol di Tirana e tratto dal testo di Ylljet Aliçka, uno spettacolo sulla miseria che genera amore ed è storia di tutti. 28 e 29 agosto il Teatro Koreja presenta CUMPANAGGIU il pane e il resto, il progetto promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con la Direzione Generale Spettacolo del MIC, nell’ambito del progetto Vivere all’italiana sul palcoscenico. Un viaggio sensoriale che mettendo in scena i prodotti tipici del territorio, commestibili e non, a partire dal pane, “protagonista” principale.

 

 

Due gli spettacoli che animeranno il quartiere Borgo Pace e Piazza Morrone confermando lo spirito comunitario del Festival e l’obiettivo di valorizzazione degli spazi: il 2 luglio appuntamento con Abraxa Teatro e LA FESTA DEI COLORI, uno spettacolo all’aperto su Trampoli, mentre 30 e 31 luglio sarà la volta del Teatro Koreja con DELL’INCONTRARE, un intervento teatrale in strada semplice e diretto, per portare arte e pensiero tra la gente.

 

Grande spazio alla letteratura contemporanea con 3 incontri: si parte il 26 giugno con Giancarlo Visitilli e il suo E’ BRAVO, MA POTREBBE FARE DI PIU’ un testo in cui l’autore sintetizza il mondo in cui vivono genitori e figli, studenti e insegnanti. L’incontro è realizzato nell’ambito del Progetto Le Case Speciali dei Ragazzi e delle Ragazze.

Il 27 giugno sarà la volta di Gennaro della Volpe in arte RAIZ, voce storica degli Almamegretta con IL BACIO DI BRIANNA in cui, fra autobiografia e invenzione, realtà e rabbia, l’autore mette nella sua voce di narratore avventure che lasciano sulla pelle la magia e la passione di esistere. Ad accompagnare l’incontro, il commento musicale dal vivo di Giuseppe de Trizio. Il 22 luglio Mario Desiati presenta SPATRIATI, un romanzo sull’appartenenza e l’accettazione di sé, sulle amicizie tenaci, su una generazione che ha guardato lontano per trovarsi.

 

Tantissimi gli appuntamenti musicali della rassegna che spaziano dal classico al contemporaneo. Il 27 giugno grande attesa per il concerto dei BUNDAMOVE e il loro album, che segna il ritorno della band dopo la pausa del 2016.

Eccezionale collaborazione, quest’anno, con ClassicheForme il Festival Internazionale di Musica da Camera diretto dalla celebre pianista Beatrice Rana, giunto alla sua V Edizione. Il 19 luglio, infatti, Teatro dei Luoghi ospita il Trio Orione composto da Ludovica Rana, Stefania Argentieri e Gianluigi Caldarola in CAPITOLI PUGLIESI il concerto dedicato alla cultura musicale pugliese, da Nino Rota a Raffaele Gervasio e Teresa Procaccini.

 

Grazie alla Programmazione Circuito dei Luoghi Puglia Sounds 2020/2021 e Puglia Sounds Live 2020/2021, poi, il 20 Giugno, il Teatro dei Luoghi ospita Enza Pagliara, Dario Muci, Roberto ed Emanuele Licci con Marco Bardoscia e Fabrizio Saccomanno in SUDDISSIMO, un concerto omaggio a Matteo Salvatore e Adriana Doriani. Il 4 Luglio sarà la volta di Redi Hasa con THE STOLEN CELLO un concerto ispirato alla sua storia personale e alla natura “vocale” del violoncello, strumento che forse si avvicina più di tutti a quello della voce umana. 9 e 10 luglio in scena CASALABATE 1492, il nuovo lavoro di Koreja, di e con Fernando Blasi, Nandu Popu, storica voce dei Soud Sound System.  Casalabate è un progetto composito che vuole esplorare, mediante un luogo semi sconosciuto del Salento, territori che sono stati culla della storia antica e dello spaccio contemporaneo, che hanno generato dei ed eroi in carne ed ossa. Il 16 luglio andrà in scena ancora Koreja con ROSA ROSE, i corpi le voci, un concerto spettacolo per la regia Salvatore Tramacere di e con Angela De Gaetano, Ninfa Giannuzzi e Valerio Daniele Dedicato a Rosa Balistreri, la cantatrice del Sud, un’artista dalla voce potente, che si porta addosso tutto il peso di essere donna dolente. Il lavoro è un canto forte, che si fa “cunto” intriso di passione e partecipazione. Il 22 luglio chiude la programmazione Puglia Sounds CONCERTO PER L’ABITO DELLA FESTA il lavoro di Koreja che racconta segreti e memorie delle feste patronali con le musiche dal vivo de Les Trois Lezards.

 

Internazionale più che mai, il Teatro dei Luoghi ospita, quest’anno, lo Showcase del Progetto AIDA (Adriatic Identity through Development of Arts) / INTERREG IPA CBC ITALY–ALBANIA–MONTENEGRO PROGRAMME che vedrà sul palcoscenico il 17 e il 18 luglio LA RIPARAZIONE, lo spettacolo per la regia Cesar Brie realizzato con i partecipanti alle selezioni del Progetto AIDA.

Lo showcase prosegue il 23 luglio con Marta Cuscunà e LA SEMPLICITA’ INGANNATA, Satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne, uno spettacolo che parla del destino collettivo di generazioni di donne e della possibilità di farsi ‘coro’ per cambiarlo. Il 24 luglio sarà la volte delle Nina’s Drag Queens con NINA’S RADIO NIGHT, un’avventura scanzonata e futuribile che mette insieme numeri da varietà, fantascienza anni ’70, soap opera, interviste impossibili e canzoni indimenticabili.

Nuovo appuntamento il 25 luglio con il Teatro delle Albe e RUMORE DI ACQUE seconda tappa del trittico del Teatro delle Albe Ravenna-Mazara 2010, a cura di Marco Martinelli, Ermanna Montanari e Alessandro Renda, che vede Mazara del Vallo come simbolico luogo di frontiera e punto di partenza per un affresco sull’oggi.

Ultimo appuntamento con AIDA l’1 agosto e l’atteso ritorno di Roberto Castello con MBIRA, uno spettacolo in cui si intrecciano storie, musiche, balli, feste e riflessioni su arte e cultura.

 

Prosegue la collaborazione con il Comune di Lecce sul piano della valorizzazione culturale a beneficio dello sviluppo del territorio e del rafforzamento dell’identità culturale: visto il successo dello scorso anno torna presso le Mura Urbiche, La Piccionaia con IL CIELO SOPRA LECCE (in scena 23, 24, 25, 30 e 31 luglio – 1, 6, 7 e 8 agosto con doppia replica giornaliera) un percorso site specific di frammenti d’autore sul tema del desiderio, per ritornare a percorrere lo spazio pubblico “a distanza di sicurezza”, con l’utilizzo di radiocuffie immersive.

 

 

 

INFO: Cantieri Teatrali Koreja, via Guido Dorso, 48/50

tel. 0832-242000 – www.teatrokoreja.it

 

 

Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento