Il Buongiorno di Pina Colitta. Il benessere nella Natura

Condividi

Un buongiorno con il vivere la natura!!! Lo penso spesso in questi giorni e soprattutto dopo questo fine settimana in cui è ritornata la consueta mobilità, quella caotica del prima  Covid. Mobilità visibile soprattutto nei luoghi di villeggiatura, come sul nostro litorale ad esempio, preso letteralmente d’assalto.

Cosa vuol dire vivere la natura? Anche questa domanda è banale si ma non al punto da non meritare una risposta esaustiva. Osservare la natura, sentirsi immersi in essa piuttosto che in una strada cittadina, significa che non ci sono macchine che suonano il clacson, non ci sono persone che parlano al cellulare intorno a noi.

Lasciar dietro la follia dell’affollamento, dell’inquinamento e della tecnologia, significa respirare a pieni polmoni in un ambiente puro ed alimentare di positività la nostra psiche… Ecco, tutto questo scordiamocelo per i mesi a venire a meno che non cerchiamo ambienti sconosciuti e poco frequentati per godere delle positive conseguenze di un isolamento “naturale”. Quali sono le conseguenze? Porre l’organismo in uno stato di rilassamento… Quel ritmo più lento e il senso di tranquillità raggiunti dalla comunicazione con la natura aiuteranno a rallentare i nostri ritmi, a trovare benefici per la salute mentale con un miglioramento dell’umore, con un minor numero di pensieri negativi e livelli più bassi di stress, che indubbiamente influenzano lo stato generale di salute.

“Analogie segrete legano assieme le più remote parti della Natura, come l’atmosfera di un mattino d’estate è pervasa di innumerevoli sottilissimi fili, che vanno in ogni direzione, svelati dai raggi del sole nascente.”
Ralph Waldo Emerson

copertina: foto di Pina Colitta
 

Condividi

Lascia un commento