A Saludecio, Roberta Arduini con il suo recital su Madre Terra

Condividi

Domenica 6 giugno, si è aperto il mese che quest’anno Saludecio (RN) vuole dedicare contemporaneamente al Cielo e alla Terra, attraverso il consolidato appuntamento con Saluserbe, che purtroppo è stato rinviato da Aprile a Giugno.

Fatti pochi chilometri dal mare si distingue chiaramente su un poggio il profilo caratteristico di Saludecio con i campanili, le torri e le mura. Colpiscono le linee eleganti dei suoi palazzi e della chiesa, colpisce l’insieme di un paese che ha saputo avere riguardo per il proprio passato ed integrarsi perfettamente con l’ambiente, rispettandolo.

Saludecio, uno dei paesi più vivi, più ricchi di avvenimenti culturali di tutto il territorio riminese. Dal passato del borgo emergono figure di primo piano, come il Beato Amato Ronconi, francescano del terzo ordine, canonizzato da papa Francesco il 23 novembre scorso, il primo e finora unico santo interamente della Diocesi di Rimini, del secondo Millennio.

E il vescovo di Rimini, mons. Francesco Lambiasi, sulla figura del santo, cosi si è espresso in uno scritto:“Ecco la profezia del pellegrino Amato…il pellegrino, spoglio di tutto, ha trovato il tesoro, il regno di Dio, e riesce così a vedere Dio in tutto. Come Francesco vede nel sole un fratello e una sorella nella luna, e vede Dio nella madre terra e perfino in “sora nostra morte corporale”, così il pellegrino Amato trova Dio dappertutto: nelle pozze d’acqua lungo il percorso, nelle gocce di rugiada, nel profumo del caprifoglio, nella tenerezza delle pecore madri per i loro agnellini, negli occhi ardenti degli innamorati, in una chiesetta satura d’incenso, nel perdono accordato ai persecutori, nell’umile coraggio del martire, nella instancabile dedizione di una madre per il figlio disabile. Dio tutto in tutti: questa è la profezia di sant’Amato”.

Quindi, Il nostro magnifico pianeta, così bello e così maltrattato, dovrebbe essere al centro delle nostre attenzioni proteggendolo e rispettandolo.

Chiostro dei Gerolomini (Casa di Spiritualità Don Masi) di via Piero Albini 15 in Saludecio (RN)

Perfettamente in linea con questo messaggio è il recital “Echi antichi nella Voce di Madre Terra” di Roberta Arduini, ideatrice del progetto OASI, autrice e voce recitante, in programma il 12 e 13 giugno alle ore 17 e 30, nel Chiostro dei Gerolomini (Casa di Spiritualità Don Masi) di via Piero Albini 15 in Saludecio (RN).

Roberta Arduini di Pesaro, ritorna in pubblico con i suoi spettacoli, dopo un anno. Era la sera di giovedì 28 maggio di un anno fa, quando il suo spettacolo “Il Soffio della Nuova Vita” insieme col suo gruppo di rinomati musicisti è andato in onda su Fano Tv nella prima puntata della serie di trasmissioni “Colli al Metauro riparte dalla Bellezza”, dal piccolo borgo di Bargni (PU), riscuotendo un ampio successo di pubblico e di consensi positivi di gente comune e anche di personalità dello spettacolo.

Questa volta propone un suo spettacolo inedito della durata di circa un’ora e quindici minuti, per due pomeriggi consecutivi, ad ingresso libero, nell’ambito della rinomata manifestazione “SalusErbe tra CIELO e TERRA”, giunta alla sua 34° edizione, nelle due giornate dedicate alla Terra.

La voce di Madre Terra, quella di Roberta Arduini, guiderà lo spettatore accompagnandolo a vivere un coinvolgente viaggio interiore, ricco di bellezza, poesia, riflessioni e preziosi insegnamenti. Parole e musica che curano l’anima e che si soffermano in maniera sia realistica che meditativa, anche su temi molto attuali: inquinamento, cura, attenzione, rapporto con il cibo, purezza dei suoni, fisicità e spiritualità per culminare in un tripudio di Amore Universale.

Il quartetto “OASI” è venuto alla ribalta da non molto ed è già comparso su più media nazionali ed internazionali, come America Oggi negli Stati Uniti.

“SalusErbe” è una importante manifestazione diventata ormai punto di riferimento degli appuntamenti primaverili delle colline della Provincia di Rimini. Dall’aprile 1988 si è ritagliata una sua precisa connotazione nel panorama degli eventi dedicati al recupero della tradizione “verde”. Più che mai in questo periodo l’attenzione dovrebbe essere rivolta al fragile e bellissimo pianeta che ci ospita, attraverso il rispetto e la sensibilità.

Il quartetto “OASI” di “Musica e Parole” è composto da Roberta Arduini, autrice e voce recitante degli spettacoli e dal trio musicale di valenti musicisti e professori d’orchestra: Paride Battistoni al violino, Jacopo Mariotti al violoncello e Alceste Neri al pianoforte.

Il coinvolgente spettacolo in programma “Echi antichi nella Voce di Madre Terra” è orientato alla valorizzazione del nostro pianeta in tutte le sue forme. Lo spettatore ascolterà la Voce di MadreTerra, che con la sua forza ancestrale colma di Amore gli aprirà le braccia e gli farà sentire una connessione profonda con il suo nucleo, il suo seme interiore e le sue radici, attraverso il primordiale rapporto che lo lega a Lei. Lo spettacolo, prevede un emozionante connubio di parole e musica di alto livello (importanti colonne sonore di autori come Ennio Morricone, Hans Zimmer, John Barry ecc. e famosi brani classici). I testi ideati da Roberta Arduini, attraverso il rapporto con la natura mirano anche a toccare in profondità i diversi aspetti dell’esistenza umana e del suo mondo interiore, sviscerando dolcemente i lati psicologici profondi che regolano i comportamenti e creando una sorta di riflessione che induce verso una maggiore consapevolezza interiore rivolta alla Terra e di conseguenza a se stesso.

L’argomento viene sviluppato dall’autrice in maniera unica e originale, coinvolgendo e accompagnando i presenti a vivere in prima persona il proprio viaggio interiore in maniera realistica, ma allo stesso tempo poetica e meditativa. Le liriche, le poesie d’autore e gli evocativi brani musicali che si sposano con i testi contribuiscono a rendere intenso e coinvolgente il percorso verso tutto ciò che lo circonda e verso la propria interiorità.

Vito Piepoli
Giornalista

 

 

 

 

 

 

 

Prossime date TOUR OASI :

12 giugno 2021 – Saludecio (RN): “Echi antichi nella voce di Madre Terra”

13 giugno 2021 – Saludecio (RN): “Echi antichi nella voce di Madre Terra”
4 luglio 2021 – Sant’Angelo in Lizzola (PU): “Il soffio della nuova Vita”
18 luglio 2021 – Monteciccardo (PU): “Echi antichi nella Voce di Madre Terra”

23 luglio 2021 – Mondavio (PU): “Il soffio della nuova Vita”

luglio Urbino da definire
7 Agosto 2021 – Monteciccardo (PU) : “La verità negli occhi dell’Amore”

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento