Borraccino, al via in Puglia il programma antiviolenza: strumento importante a sostegno della Comunità

Condividi

Presto al via in Puglia il programma antiviolenza a sostegno delle attività svolte sui territori dai Centri Antiviolenza

È attivo infatti l’Avviso pubblico per la presentazione dei programmi antiviolenza previsti dall’art. 16 della Legge regionale 29/2014. Si tratta di una misura integrativa finalizzata a rafforzare le reti territoriali antiviolenza per favorire percorsi efficaci e tempestivi di situazioni di violenza. L’obiettivo è dare continuità, su tutto il territorio regionale, alle attività gestite dai centri antiviolenza in favore delle donne vittime di violenza, sole o con minori, durante tutto il percorso di fuoriuscita, attraverso progetti di presa in carico individualizzati volti al superamento della situazione di disagio derivante dalla violenza subita, al reinserimento socio-lavorativo, all’accompagnamento verso l’autonomia e l’autodeterminazione. I programmi possono prevedere anche la messa a punto di percorsi di ospitalità per le donne; attività di sensibilizzazione e di informazione sul tema; la formazione rivolta ad operatrici e operatori; percorsi mirati rivolti agli uomini maltrattanti.

Con questo Avviso la Regione Puglia conferma la grande attenzione per problematiche gravi, come la violenza soprattutto sulle donne che purtroppo coinvolge nel mondo 1 donna su 3.

Il bando è rivolto agli Ambiti territoriali che, acquisite le proposte dei Centri Antiviolenza regolarmente autorizzati al funzionamento, si candidano al finanziamento regionale, assumendo la responsabilità della realizzazione mediante la sottoscrizione di apposito disciplinare con la Regione Puglia. Il Centro antiviolenza è il soggetto attuatore del programma.

La dotazione finanziaria è di euro 1.800.000,00, la scadenza è il 30 luglio 2021.

DET_905_8_6_2021_Burp_76_10_6_21

Mino Borraccino
Consigliere del Presidente Emiliano
per il Piano perTaranto

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento