Il Buongiorno di Pina Colitta. Adatto a me

Condividi

Il mio buongiorno con un verbo riflessivo che indica una perentoria necessità frutto immancabilmente di una riflessione profonda e matura: “adattarsi”.

Eh sì, adattarsi ai cambiamenti diventa un salvavita per chi invece cade nella trappola dell’abitudine, del consueto, della cosiddetta “zona comfort” …

Purtroppo, ogni percorso individuale è contrassegnato da momenti traumatici e inevitabili mutamenti di situazione; dall’ingresso su questa terra, dalla nascita, in un mondo complesso e spesso confuso, proseguendo nell’infanzia e dall’adolescenza all’età adulta, fino alla tarda maturità e alla vecchiaia, viviamo sempre un susseguirsi di cambiamenti.

E insieme a questi, nella nostra vita transitano persone, volti, alcuni familiari, altri occasionali, ma pur sempre tanti, tantissimi volti che hanno compartecipato al cambiamento.

Alcuni cambiamenti non creano problemi particolari, altri generano invece delle crisi. L’adattamento a un cambiamento o il mancato superamento di una crisi possono influenzare altri cambiamenti e altre
crisi successive.

E’ chiara ora la necessità vitale di “adattarsi”?

 

“Noi siamo il frutto dei nostri cambiamenti”! “Non tutte le situazioni
difficili della vita di un individuo sono imposte dall’esterno”.

Da In Odorato di Santità
Pina Colitta

copertina: “Centro”, virtual landscape, Sabrina Del Piano, 2020
 

Condividi

Lascia un commento