Abiti da sposa in dono, il contributo dell’Ordine di Malta

Condividi

Nei giorni scorsi il gruppo Ragusa del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, insieme al gruppo Taranto, ha consegnato all’assessore ai Servizi Sociali Gabriella Ficocelli sei abiti da sposa nuovi, donati da un importante atelier che ha voluto regalare un sogno ad altrettante spose, come segno di speranza e di ripartenza.
Appena saputo dell’appello del Comune di Taranto a donare il proprio abito da sposa, il capogruppo di Ragusa Graziano Cascone e i volontari hanno immediatamente messo in moto la macchina della solidarietà e, tramite la collaborazione del gruppo Taranto e del suo capogruppo Sante Pignatale, hanno fatto propri ancora una volta i principi fondanti dell’Ordine di Malta.
«Ringraziamo i volontari del CISOM e l’atelier che ha voluto rispondere al nostro appello – ha concluso l’assessore Ficocelli -, per ripartire dopo il lungo periodo di pandemia.  Alle donne che, con tanti sacrifici, decidono di coronare il loro sogno d’amore, va il nostro pensiero con la donazione di un abito che potranno scegliere tra quelli che ci sono stati consegnati. Attualmente abbiamo tre richieste di promesse spose che incontrerò prossimamente. Sarò felice di condividere con tutti i risultati di questa iniziativa dell’amministrazione Melucci».
 

Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento