Uno sguardo sull’architettura del nostro territorio

Condividi

Mostra di Architettura di Puglia e Basilicata

Inaugurata la Mostra di Architettura curata da DO.CO.MO.MO Puglia e Basilicata e patrocinata dal Comune di Taranto e dagli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri della Provincia di Taranto, che sarà ospitata nella Biblioteca Acclavio dal 18 giugno al 16 luglio.

Dopo la tappa iniziale in Basilicata la mostra è stata allestita a Bari, Lecce, Carovigno e ora arriva a Taranto

L’esposizione vuole focalizzare l’attenzione sulle architetture più significative realizzate nelle due regioni nel corso del XX secolo: un’iniziativa che costituisce il risultato di una schedatura del patrimonio architettonico regionale del Novecento da parte della sezione di Puglia e Basilicata di Do.co.mo.mo Italia (Associazione italiana per la documentazione e la conservazione degli edifici e dei complessi urbani moderni).

All’interno di tale schedatura, un comitato scientifico di rilievo internazionale ha selezionato 100 opere di architettura moderna di riconosciuta qualità: un complesso e lungo lavoro confluito nella mostra e in un volume di oltre 300 pagine curato da Mauro Sàito e da Antonello Pagliuca, comprendente schede e interventi di autori del panorama nazionale e internazionale, pubblicato da Gangemi Editore.

Convenuti durante la presentazione della Mostra

La mostra è stata sviluppata in collaborazione con la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi della Basilicata e con la Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari, secondo criteri che prevedono una divisione in sei percorsi tematici o “itinerari”, che collegano le opere delle due regioni al dibattito culturale nazionale, esaltandone le peculiarità.

Le architetture del Novecento presenti a Taranto e nella sua Provincia costituiscono un’importante porzione della mostra e del catalogo: su 151 edifici schedati, di cui 100 selezionati dal comitato scientifico tra Puglia e Basilicata, 11 schede e relativi pannelli sono relativi a edifici della provincia di Taranto, pari ad oltre il 10% dell’intero patrimonio delle due regioni presentato in mostra.

I 150 pannelli che la compongono saranno esposti nell’open space della biblioteca Acclavio, al primo piano della struttura.

L’esposizione è stata aperta da un convegno di studi, incentrato sul tema dell’architettura del Novecento in ambito locale, e preceduta da una serie di visite guidate a luoghi significativi della città di Taranto del Novecento (Concattedrale, Mostra di Gio Ponti al MUDI, Palazzo della Provincia, ecc.).

 

 

 

 

 

Condividi

Pino Lacava

Artista visivo e ceramista, sperimentatore d'arte, appartenente alla corrente della Neo Avanguardia New Dada. Ha esposto in collettive e personali nazionali ed internazionali, tra cui la Biennale di Venezia e la Biennale di Brera. Già docente all'Istituto "Cabrini" di Taranto di grafica. Operatore culturale.

Lascia un commento