A Grottaglie, il 25 giugno Casa Vestita nel Quartiere delle Ceramiche si animerà con “Sapor di Storia”

Condividi

Il 25 giugno ritorna l’attesissimo 𝐒𝐚𝐩𝐨𝐫 𝐝𝐢 𝐒𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 per raccontare luoghi magici, deliziare i palati e vivere con gusto, dopo quasi due anni di interruzione e dopo l’inizio strepitoso del 2016.

Antonella Masella

Di cosa si tratta ce lo dice la creatrice di questo evento, Antonella Masella: “Adoro emozionarmi ed uno dei modi in cui amo farlo è emozionare chi per caso o per scelta incrocia la mia strada. È un progetto ambizioso che nasce dalla mia passione per gli eventi, quelli belli e ricercati, mondani ed eleganti; dall’insana attrazione per tutto ciò che sembra improbabile e irrealizzabile, dalla mia sete di conoscenza e sapere. Tutto questo si è concretizzato attraverso cene esperienziali nei saloni e nelle corti dei palazzi storici più belli e suggestivi della mia Puglia, trasformati per l’occasione e in via del tutto esclusiva in veri e propri forzieri di riscoperta e convivialità”.

Questa volta ad ospitare l’evento sarà 𝐂𝐚𝐬𝐚 𝐕𝐞𝐬𝐭𝐢𝐭𝐚, in via Francesco Crispi 63, villa appartenente ai signori Vestita, famiglia ceramista che esercita la propria professione da secoli, nel meraviglioso 𝐐𝐮𝐚𝐫𝐭𝐢𝐞𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐞𝐫𝐚𝐦𝐢𝐜𝐡𝐞 𝐝𝐢 𝐆𝐫𝐨𝐭𝐭𝐚𝐠𝐥𝐢𝐞 (Taranto), che già di per se è un luogo unico in Europa, certamente uno dei posti più suggestivi della Puglia.

Ritrovata grazie ad una serie di eventi fortunati e grazie a tanta passione da parte del proprietario, in questa originale casa con giardino, si vivono atmosfere di una lunga tradizione.

Dall’abitazione del 1700-1800 alla bellissima chiesa rupestre medievale di Santa Barbara, al pavimento di età greca del 400 a.c., alla grande collezione di vasellame anche pregiato.

MimmoVestita nella chiesa rupestre

Entrando nel “mondo” dei fratelli Vestita si resta catturati dalla innumerevole quantità di materiali, attrezzature, colori nella cornice unica del quartiere della ceramica.

È davvero la bottega che tutti avrebbero voluto visitare. Qui si percepisce da vicino l’antica arte della ceramica grottagliese, e poi restare assorti dai racconti di un passato. Nulla è il frutto di una recita per accontentare l’ospite, anche l’umanità qui è autentica.

E poi ci si sente in viaggio nel tempo tra le diverse epoche in un’atmosfera unica, ritrovandosi di fronte ad una chiesa risalente al XIII secolo con affreschi ed incisioni in perfetto stato di conservazione.

Casa Vestita è un luogo magico, la casa è già il luogo dove l’anima sta bene, ma questa è anche una casa museo, in ambienti e spazi ricchi di opere antiche.

Sarà possibile visitare questo splendido luogo, conoscere la sua storia e il futuro che lo attende, degustare una cena sapientemente preparata dallo 𝐜𝐡𝐞𝐟 𝐓𝐨𝐦𝐦𝐚𝐬𝐨 𝐒𝐜𝐡𝐢𝐞𝐧𝐚, dopo il Cocktail di benvenuto con degustazione dei prodotti 𝐈𝐧 𝐌𝐚𝐬𝐬𝐞𝐫𝐢𝐚, la Società Agricola F.lli Cassese, un brand che unisce tutti i prodotti aziendali della filiera casearia, olearia, vitivinicola ed avicola.

Il menù rievocherà piatti del passato e ricordi d’infanzia, pietanze che appartengono alla memoria storica ed emotiva, dalla forte suggestione.

Tommaso Schiena è uno chef passionale e curioso che da circa 11 anni ha scelto di rinunciare al suo ruolo da dirigente d’azienda per dedicarsi anima e corpo alla cucina, alla contaminazione gastronomica, alla costante ricerca di gusti ricercati senza mai abbandonare la tradizione con qualche contaminazione proveniente dall’Oriente.

Il tutto sarà allietato dall’accompagnamento musicale di 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐏𝐞𝐫𝐫𝐢𝐜𝐞𝐥𝐥𝐢, in arte Dj Perry, che nonostante l’avanzare della maturità è certamente uno dei dj più presenti sul territorio in termini di continuità e di qualità.

Per i𝐧𝐟𝐨 𝐞 p𝐫𝐞𝐧𝐨𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 è disponibile l’indirizzo antonellamasella@yahoo.it, il numero 3492219407 e il sito https://www.antonellamasella.com/sapor-di-storia/

Vito Piepoli
Giornalista

 

Programma della serata:
𝐒𝐭𝐚𝐫𝐭 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟎.𝟑𝟎
Visita e Narrazione Storica
𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏:𝟎𝟎
Cocktail di benvenuto con degustazione dei prodotti 𝐈𝐧 𝐌𝐚𝐬𝐬𝐞𝐫𝐢𝐚
𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟑𝟎
Cena curata dallo Chef Tommaso Schiena con l’accompagnamento musicale di Antonello Perricelli

 


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento