Sicurezza in Arcelor Mittal. Responsabile dei lavori con braccio ingessato nello stabilimento. Rizzo: “Inammissibile”

Condividi

Una foto più eloquente che mai quella che immortala un Responsabile dei Lavori che, pur avendo un braccio ingessato, è regolarmente a lavoro all’interno dello stabilimento siderurgico Arcelor Mittal, esattamente in Afo 4.
Con la gestione Morselli, sono del tutto saltate anche le regole sulla sicurezza: nella fabbrica infatti accade che viene licenziato chi denuncia la mancanza di dispositivi di protezione individuali e di interventi manutentivi che possano colmare carenze strutturali evidentissime in tutti i reparti. Chi invece, come in questo caso, si propone per recarsi al lavoro pur non potendo farlo, viene accolto in spregio a tutte le norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.
Torniamo nuovamente ad evidenziare le grandi contraddizioni che caratterizzano l’attuale gestione dell’acciaieria tarantina, gestione che, giova sempre ricordarlo, in parte è riconducibile allo Stato.
Grave tutto ciò, grave che il Governo continui con il suo immobilismo invece di invertire la rotta, magari valutando proposte che aprono spiragli diversi per i lavoratori e per i cittadini, come quella presentata proprio dalla nostra organizzazione sindacale.

Franco Rizzo Coordinatore provinciale Usb Taranto
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento