“La Lama: Bellezza Possibile” spettacolo teatrale Kore San Marzano Pro Loco Marciana

Condividi

SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (Ta) –  “La Lama: Bellezza Possibile” è un esperimento di teatro itinerante che si svolgerà nella lama del Santuario Madonna delle Grazie, a San Marzano di San Giuseppe, al tramonto del 3 luglio e all’alba del 4 luglio. L’evento si svolgerà nell’affascinante e misterioso sito naturale caratterizzato dalla presenza del santuario e dal territorio carsico, tipico del paesaggio rupestre pugliese. Il progetto –  ideato dalla Aps Pro Loco Marciana – è promosso dal Teatro Pubblico Pugliese ed è finanziato dal “Fondo Speciale per cultura e patrimonio culturale della Regione Puglia – Custodiamo la Cultura”, con il patrocinio del Comune di San Marzano di San Giuseppe.

 

“Kore” (produzione Teatro delle Forche) è il titolo dello spettacolo teatrale che quattro magnetici attori (Erika Grillo, Giorgio Consoli, Giancarlo Luce, Ermelinda Nasuto) metteranno in scena nella lama, con la regia di Giancarlo Luce e le musiche di Walter Pulpito. Lo spettacolo racconta del mito di Persefone e di Demetra, dea della fertilità del suolo, della terra, della fecondità femminile, dell’alternarsi delle stagioni, del ciclo della vita e della morte e dell’eterno ritorno. Persefone o Kòre, in greco, vuol dire “giovane donna”. Figlia di Demetra e Zeus, viene rapita e portata negli inferi da suo zio Ade, invaghitosi di lei. Nel regno di Ade, Persefone assaggia il frutto dei morti, il melograno, senza sapere che quel cibo comporterà il suo rimanere per sempre prigioniera dell’oscurità; ma sua madre Demetra, “la portatrice di stagioni”, sorella di Zeus, non si rassegna alla perdita della figlia e riesce a riportare in vita Persefone, minacciando la morte di tutti gli uomini. Si compie così il ciclo delle stagioni. Persefone resterà regina dell’Ade ma, per sei mesi all’anno, potrà tornare sulla terra accanto a sua madre. Al passaggio di Persefone la terra, da fredda e arida che era, ritorna a fiorire ed il mondo riprende a godere dei suoi doni. Con questo mito, i greci antichi spiegavano l’alternarsi delle stagioni, il rifiorire della natura e la ciclicità del tempo.

Il progetto ha tra le diverse finalità quella di trasformare la lama in una “residenza artistica temporanea” e rendere manifesta, attraverso la narrazione del mito di Kore, la bellezza di questo sito di notevole interesse naturalistico, storico ed artistico, che ha rappresentato nel passato luogo di incontro e di relazioni per tante generazioni. Lo spettacolo è gratuito. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 3291156778 o inviare un’email a prolocomarciana@gmail.com

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento