Agenti di assicurazione – SNA vince contro il “Regolamento IVASS”

Condividi

Lo SNA, il sindacato nazionale degli agenti di assicurazione – aderente a Confcommercio -nel 2021, 102 anni dalla sua fondazione-, ha recentemente riportato un importante risultato per la categoria, l’annullamento del Tar di Lazio delle ultime disposizioni IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni). Pertanto, gli agenti di assicurazione non avranno alcun obbligo di comunicare alla propria compagnia eventuali accordi di collaborazione con colleghi di altre assicurazioni o con broker. E non dovranno fornire queste informazioni neppure ai clienti o al mercato indicandolo in agenzia o via internet. Un risultato accolto dagli operatori del settore con un sospiro di sollievo.

Abbiamo chiesto al presidente provinciale della categoria, Vito Gagliardi, di presentarci la categoria, rinnovata a livello provinciale qualche mese fa.

Di seguito il direttivo SNA aderente a Confcommercio Taranto

Presidente provinciale Vito Gagliardi

Giunta Esecutiva Provinciale: Daniela Casiello (vicepresidente vicario), Andrea Beretta (vicepresidente), Giacomo Di Pierro, Guido San Giorgio

Vito Gagliardi: “Il nostro presidente nazionale Claudio Demozzi, insieme all’esecutivo nazionale composto da 12 membri, guidano la linea politica dello SNA che si dirama in su tutto il territorio nazionale con 120 sezioni provinciali, tra cui Taranto (dove abbiamo poco meno di 50 agenzie associate), e rappresentata 10.000 iscritti tra le circa 13.000 agenzie presenti in Italia.

Noi come sezione provinciale siamo il collettore di tutte le esigenze e istanze dei nostri colleghi sul territorio, forniamo tutta l’assistenza possibile su questioni riguardanti tematiche amministrative, gestionali, fiscali, giuridiche e legali, con personale interno specializzato e con l’ausilio anche di professionisti esterni. Ci occupiamo inoltre di compliance agenziale (adeguamento e corretta applicazione delle normative) e normativa privacy, attraverso l’ausilio di professionisti convezionati.

Siamo sempre al fianco dei colleghi in ogni tipo emergenza, come quella relativa alla pandemia tutt’ora in corso.

Lo scorso anno, proprio in questo periodo l’Ente Bilaterale, vista la carenza di dispositivi di protezione sul mercato,  ha distribuito gratuitamente a tutte le agenzie una notevole fornitura contro il contagio da Covid 19. 

 

Il nostro sindacato fornisce alla categoria assistenza sulle aperture al pubblico, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, per la cassa integrazione dei lavoratori ecc., ed anche in corso di vertenze con compagnie mandanti, dei collaboratori ed impiegati, ecc., sull’interpretazione di leggi e regolamenti che ci vedono costantemente coinvolti, come l’ultimo ‘il Regolamento Ivass’ in vigore dal 31 marzo scorso.

Il regolamento Ivass n. 45 e il provvedimento Ivass 97/2020, una serie esagerata di norme ed adeguamenti precontrattuali, contro il quale la categoria è scesa in piazza con lo sciopero del 27 aprile scorso che ha visto una massiccia adesione, oltre alla presentazione di un ricorso al Tar del Lazio avverso il provvedimento 97/2020.

Proprio lo scorso mercoledì 23 giugno è stata pubblicata la sentenza che ha accolto le istanze SNA, annullando tutte le disposizioni IVASS impugnate. Una vittoria per la nostra categoria.

La sentenza del TAR dimostra che esiste una via, quella della giustizia amministrativa, percorribile ogni volta che il Sindacato – o altri soggetti interessati – dovessero rilevare un vulnus, ma è evidente che un susseguirsi di emanazioni ed annullamenti di provvedimenti non gioverebbe a nessuno. La via maestra è sempre quella del dialogo e del confronto.”

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento