Di Gregorio (Pd): banale retorica di Bonomi sulle cozze

Condividi

Venga a Taranto e capirà cosa sta facendo la nostra comunità

“Il numero uno di Confindustria è caduto nella più banale retorica in difesa dell’acciaio”. Lo dichiara il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd) commentando le parole pronunciate dal presidente degli industriali Carlo Bonomi, all’assemblea di Confindustria Bari–Bat.

“Il presidente Emiliano con una lezione di stile – continua Di Gregorio – ha perdonato Bonomi per l’infelice sortita. Ma qualche puntualizzazione sull’episodio è doverosa. In premessa va ricordato che questioni complesse come la vertenza Ilva non si affrontano, né si risolvono, con semplificazioni, luoghi comuni,  sentito dire. Nel merito, la mitilicoltura di Taranto è un’eccellenza in campo nazionale, un’attività economica che appartiene alla tradizione e che occupa nell’intera filiera miglia di persone. Quindi ha pari dignità rispetto ad altre attività economiche. I mitilicoltori tarantini, inoltre, hanno subito danni ingenti alle produzioni a causa delle emissioni inquinanti del ciclo siderurgico e ancora oggi uno specchio del primo seno del Mar Piccolo è interdetto all’allevamento di mitili”.

“Probabilmente il Presidente di Confindustria ignorava tutto ciò – prosegue Di Gregorio – altrimenti avrebbe evitato un riferimento in termini così sprezzanti. In ogni caso, invito a Taranto il Presidente Bonomi affinchè possa constatare personalmente quanto sta facendo questa comunità per dotarsi di un sistema economico e produttivo finalmente libero ed indipendente dall’acciaio. Questa non è una deminutio, ma un percorso di crescita faticosamente intrapreso grazie agli impulsi della Regione Puglia e dell’Amministrazione comunale di Taranto guidata dal sindaco Rinaldo Melucci. Chieda pure ai suoi colleghi di Confindustria Taranto. L’aspettiamo Presidente e sarà l’occasione per farle gustare le nostre ottime cozze”.


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento