FESTIVAL CHITARRISTICO INTERNAZIONALE “CITTÀ DELLO JONIO” QUITO DE SOUSA: una chitarra portoghese

Condividi

Di scena il Portogallo con il chitarrista Quito De Sousa il prossimo 18 luglio alle ore 21.00 presso la
Biblioteca civica “Pietro Acclavio” “ per il Festival chitarristico Internazionale “Città dello Jonio”
giunto alla quinta edizione.
Patrocinato da Comune di Taranto, Regione Puglia e CSV, e diretto dalla prof.ssa Maria Ivana Oliva,
il festival rientra nel circuito “Taranto capitale dei festival” e vuole offrire alla cittadinanza un
connubio di musica di qualità e valorizzazione del territorio.
Dopo aver compiuto studi di chitarra, flauto traverso e viola in Portogallo, è stato borsista
della Fondazione Gulbenkian di Lisbona. In seguito si è perfezionato in Francia sotto la guida
di BETHO DAVEZAC presso il Conservatorio di Parigi, dove ha ottenuto il primo premio di
chitarra nonchè medaglia d’oro e diploma di perfezionamento presso la scuola nazionale di
Meudon. In seguito ha frequentato corsi di perfezionamento con Alberto Ponce (chitarra), Manuel
Morais (musica antica), Nuno Torka-Miranda (intavolature), Arlette Biget e Claude Henri
Jourbert (pedagogia musicale) e Jean-Jacques Werner (direzione d’orchestra).
Intensamente interessato alla musica contemporanea è stato membro fondatore del
Ensamble de Guitares HARMONIQUE 12, e ha partecipato alla creazione di opere dei
compositori: D. Visser, P. Challulau, E. Rolin, A. Brochot, L. Bicalho.
Con la violoncellista Sylvie Duvivier forma il DUO HORIZONS, considerato come una delle
migliori formazioni del suo genere in Francia. A partire dalla sua formazione nel 1990, questo
duo ha creato un repertorio originale e di notevole spessore ed è stato invitato ad
innumerevoli manifestazioni culturali e festival di risonanza internazionale in Francia,
Inghilterra, Quebec, Portogallo, Spagna, Marocco, Ungheria, Romania etc.. Il duo ha raccolto
i migliori elogi della critica e del pubblico ed ha inoltre realizzato tre CD: “Sérènade
Romantique”, dedicata al repertorio romantico originale, che comprende le opere di
Burgmuller, Dotzauer e Matiegka. Il secondo disco “Histoires” contiene trascrizioni di opere
da Faurè, Ravel, Debussy, Ibert, Satie, Bartok ed Elgar. Il terzo “Chants d’Espagne” con opere
di Granados, Albeniz, De Falla, Garcia-Lorca e Nin.
Nel 2002 Quitó De Sousa Antunes ha fondato L’ORCHESTRE GUITAR’ESSONNE e
parallelamente si è prodotto come solista in diverse formazioni di musica da camera.
È inoltre direttore artistico del “Festival lnternational Guitar’Essonne”, fondatore del PARIS
GUITARE QUARTET e Professore titolare del Conservatorio di Portes de l’E
Durante la serata eseguirà brani tipici della tradizione spagnola, grandi classici della chitarra e
brani della tradizione popolare.
INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE
INFO 347.1790060

 

Condividi

Lascia un commento