Cons. Borraccino, Emergenza Covid-19: dalla Regione 32 milioni di euro di sovvenzioni ai settori Turismo e Cultura pugliesi

Condividi

Grande attenzione della Regione Puglia per le attività economiche pugliesi. In continuità con le politiche di sostegno alle imprese, per l’emergenza Covid-19, adottate sin dall’inizio della pandemia dal Presidente Emiliano, dal 21 luglio e fino al 30 settembre 2021, sarà possibile accedere ad una nuova misura rivolta alle imprese pugliesi del Turismo e della Cultura, dotazione finanziaria complessiva: 32 milioni di euro.

 “Custodiamo il Turismo 2.0”, dotazione di 25 milioni 900 mila euro, e “Custodiamo la Cultura 2.0”, dotazione di 6 milioni di euro, permetteranno a tante attività economiche locali del turismo e della cultura, tra le più colpite dalla recessione provocata dall’emergenza sanitaria, di accedere a sovvenzioni importanti per la ripartenza.

Tra le novità l’estensione a nuovi codici Ateco e l’introduzione di autocertificazioni al posto delle asseverazioni, per le quali gli uffici provvederanno a fare i controlli del caso. 

Requisiti per accedere sono:

-essere impresa attiva con sede/sedi di esercizio ubicata/e nel territorio della regione Puglia, classificata con codice ATECO 2007 primario tra quelli di seguito individuati;

-essere in possesso di idonea documentazione contabile,

-avere registrato, in relazione alla/alle sede/sedi di riferimento per cui si è soggetti ammissibili alla sovvenzione, un decremento del valore di fatturato/corrispettivi (gap) rilevato dal confronto tra il fatturato/corrispettivi registrato/i nel periodo 1° settembre 2019 – 31 gennaio 2020 (antecedente la pandemia) con quello/i registrato/i periodo 1° settembre 2020-31 gennaio 2021;

-aver esercitato nel periodo 1° settembre 2019 – 31 gennaio 2020 – in quanto già costituite ed attive – ed esercitare alla data di presentazione dell’istanza di sovvenzione, attività di impresa in Puglia con Codice ATECO 2007 primario riconducibile ad uno dei seguenti:

-49.32.10 (Trasporto con taxi);

-49.32.20 (Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente);

-49.39.09 (Altre attività di trasporti terrestri di passeggeri NCA)

Per le PMI classificate ATECO 49.39.09 è consentita la partecipazione limitamente alle imprese che non siano concessionarie di servizio pubblico di trasporto passeggeri regionale e/o locale;

-55.10 (Alberghi e strutture simili);

-55.20.10 (Villaggi turistici);

-55.20.20 (Ostelli della gioventù);

-55.20.51 (Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence);

-55.30 (Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte);

-56.21.00 (Catering per eventi, banqueting) Per la quantificazione del valore di gap dim fatturato/corrispettivi è consentito – esclusivamente alle PMI esercenti attività di ristorazione connessa al wedding (sale ricevimenti) – considerare, in relazione ai periodi di raffronto e limitatamente a tale specifica attività, i valori di fatturato/corrispettivi ascrivibili alle attività di  banqueting connesse a una specifica sede operativa, anche se svolte con codice ATECO 56.10.11;

-79.11 (Attività delle agenzie di viaggio);

-79.12 (Attività dei tour operator);

-79.90.19 (Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte da agenzie di viaggio);

-79.90.20 (Attività guide e accompagnatori turistici)

-82.30 (Organizzazione di convegni e fiere);

-96.04.20 (Stabilimenti termali);

-96.09.05 (Organizzazione di feste e cerimonie).


In base ai dati relativi al gap di fatturato/corrispettivi e alla dimensione aziendale in termini di ULA impiegate nell’anno 2020, si procederà all’applicazione delle percentuali per la quantificazione monetaria della sovvenzione concedibile che è determinata in funzione del codice ATECO primario della PMI che chiede il sovvenzionamento, fino ad un massimo di 150.000,00 €.

La piattaforma per richiedere le sovvenzioni, per la perdita di fatturato a causa della crisi ingenerata dal Covid-19, è: www.custodiamoturismocultura.regione.puglia.it  

Gli aiuti verranno erogati dall’Agenzia Pugliapromozione.

Mino Borraccino
Consigliere del Presidente della Regione Puglia 
Per il coordinamento del Piano per Taranto

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento