Di Gregorio: 49° settimana sociale dei Cattolici. Taranto emblema del debito ecologico e sociale

Condividi

“L’ecologia integrale come strumento per affrontare e risolvere i problemi non solo ambientali, ma anche economici e sociali. Un percorso di cui Taranto, città gravemente ferita dalla presenza industriale, è allo stesso tempo emblema e simbolo”. Così, il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd) saluta la 49 esima Settimana Sociale dei Cattolici Italiani in programma a Taranto dal 21 al 24 ottobre prossimi. L’evento è stato illustrato questa mattina nell’Aula del Consiglio Regionale a Bari, alla presenza, tra gli altri, del presidente del Consiglio regionale Loredana Capone e dell’arcivescovo di Taranto mons. Filippo Santoro.
“Si tratta di un appuntamento di grande importanza – sottolinea Di Gregorio, presente in Aula durante la conferenza – che per la seconda volta si tiene in Puglia. Taranto luogo emblematico del debito sociale ed ecologico ha ricordato mons. Santoro nel suo intervento. L’urgenza di una transizione ecologica reale, concreta, rapida, è risuonata più volte questa mattina nell’Aula Consiliare di via Gentile anche nelle parole della Presidente Capone. Non c’è più tempo per tergiversare, ora è il momento di intervenire efficacemente per contenere l’inquinamento, bonificare il territorio, creare un nuovo modello di sviluppo circolare e sostenibile. In questo senso i lavori della Settimana Sociale dei Cattolici Italiana saranno certamente un momento di riflessione e di confronto. Il pianeta che speriamo sarà il filo conduttore dei lavori. Ambiente, lavoro, futuro, flussi migratori, sono argomenti strettamente connessi tra loro su cui è urgente intervenire. Sono sotto i nostri occhi gli effetti devastanti dei cambiamenti climatici, della deforestazione, dello sfruttamento dissennato delle risorse naturali, di un sistema industriale energivoro e ancora incentrato sul carbone e sulle fonti fossili. Da tutto questo dobbiamo uscire al più presto. Abbiamo le competenze e le tecnologie per farlo. Occorre metterci anche la piena volontà di tutti”.

Vincenzo Di Gregorio
Consigliere regionale
 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento