Torna “ArmoniE nei Chiostri” in Città Vecchia

Condividi

Ritorna, dopo il successo l’estate scorsa della prima edizione, la rassegna musicale “ArmoniE nei Chiostri a Taranto… Scopriamo con la Musica le Bellezze di Taranto” di cui il pubblico apprezza la formula innovativa.

Questa rassegna, infatti, unisce la valorizzazione di luoghi e concerti di musica da camera nelle cornici antiche e di pregio architettonico dei Chiostri della Città vecchia di Taranto.

Il cartellone della seconda edizione è stato presentato in una conferenza stampa, presso il Salone degli Specchi del Municipio, aperta da Fabiano Marti, Vicesindaco e Assessore alla Cultura, che ha detto «l’amministrazione Melucci ha subito sposato l’idea di unire, in armonia, la bellezza del patrimonio architettonico di alcuni dei più suggestivi scorci della nostra Città vecchia, con la tersa bellezza di pagine intramontabili del repertorio musicale classico e tradizionale. Perciò abbiamo inserito questa rassegna nel circuito di “Taranto Capitale dei Festival” dell’Amministrazione Melucci, il cartellone di manifestazioni estive che stanno offrendo a tutti in città, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, momenti di intrattenimento e di crescita culturale. Oggi più che mai abbiamo tutti bisogno di nutrire l’anima con la bellezza!»

Il cartellone, estremamente vario, è stato presentato da Palma di Gaetano, Direttore Artistico Manifestazione e Presidente Associazione ArmoniE, che ha spiegato che «i cinque concerti in programma saranno differenti per ensemble strumentali e generi musicali: avranno come protagonisti musicisti di fama nazionale e internazionale e giovani promesse che, di sicuro, faranno parlare di loro nel panorama musicale dei prossimi anni».

Tutti i concerti, con ingresso alle ore 20.00, sono con ingresso gratuito ma, in ossequio alle norme anti-Covid, con prenotazione obbligatoria al 328.8365625; info su www.associazionearmonie.org o Facebook Associazione OdV ArmoniE, Associazione Marco Motolese e Social Media APS.

Si inizia venerdì 23 luglio, alle ore 20.00, presso il Chiostro Santa Chiara (Tribunale per i Minori) in via Duomo, con il concerto “Duo MusicAmica” in cui si esibiranno il flautista ovadese Marcello Crocco e il chitarrista genovese Angelo Olivieri. Nel programma “Melodie celebri per flauto e chitarra” il duo percorrerà le pagine musicali classiche di Ibert, Bellini, Chopin, Debussy per arrivare a brani che appartengono alla musica popolare “dei nostri tempi” con brevi excursus sui Beatles, Bob Dylan e Lucio Dalla.

Responsabile della programmazione della rassegna è Carmen Galluzzo Motolese, Consigliera comunale delegata ai rapporti con le Confessioni religiose ed Istituzioni Culturali Terze, nonché presidente Club Unesco per Taranto e Associazione “Marco Motolese”, che ha spiegato che «la Città vecchia di Taranto racchiude antichi siti dalla smisurata bellezza architettonica: i Chiostri, custodi del passato e, ancora oggi, luoghi capaci di affascinare e rendere alla Musica il giusto valore acustico e scenografico.  In questa edizione i concerti si terranno nei chiostri dell’ex Convento di Santa Chiara, ora sede del Tribunale per i Minori, del MuDi – Museo Diocesano e del Palazzo Arcivescovile».

La scelta delle strutture appartenenti alla Curia continua l’ormai consolidata attività culturale della consigliera Carmen Galluzzo che, già dal 2018, sostiene la realizzazione di eventi nelle parrocchie tarantine, con particolare attenzione a quelle delle periferie, come nelle rassegne “Natale nei Quartieri” e “Pasqua nei Quartieri”».

Gli eventi sono patrocinati dalla Provincia di Taranto, dall’Assessore alla Cultura, tutela e sviluppo delle imprese Culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica della Regione Puglia SP6- 00063/2021, dal Ministero della Cultura e dal Centro Servizi Volontariato Taranto, e sono realizzati in collaborazione con Associazione Marco Motolese, Club per l’Unesco di Taranto, Social Media APS, media partner oraquadra.com di Lilli D’Amicis, si inseriscono nell’ampia programmazione di ArmoniEstate 2021 effettuata da Associazione ArmoniE e sposano gli obiettivi dell’Agenda 2030 che il Club per L’Unesco di Taranto, presieduto dalla Prof.ssa Carmen Galluzzo  Motolese, persegue da anni.

IL CARTELLONE

  1. Venerdì 23 luglio ore 20.00, Chiostro Santa Chiara (Tribunale per i Minori – Città Vecchia)

DUO MUSICAMICA

Marcello Crocco, flauto – Angelo Olivieri, chitarra

Con il programma “Melodie celebri per flauto e chitarra” il duo composto dall’ovadese Marcello Crocco e del genovese Angelo Olivieri percorrerà le pagine musicali classiche di Ibert, Bellini, Chopin, Debussy per arrivare a brani che appartengono alla Musica popolare “dei nostri tempi” con brevi excursus sui Beatles,  Bob Dylan e Lucio Dalla.

  1. Mercoledì 4 agosto ore 20,00 – Chiostro MuDi Museo diocesano

DUO Alessandro Mauriello, Violoncello – Angela Ignacchiti, Pianoforte

Grande attenzione è rivolta al talentuoso violoncellista di questo Duo madre – figlio: Alessandro Mauriello è legato al suo strumento da quando aveva 5 anni ed oggi, a soli 17 anni, può già annoverare nel suo curriculum una serie infinita di Concerti in Italia e all’Estero e prestigiosi progetti in Orchestra promossi dalla Orchestra Filarmonica del Teatro La Scala di Milano, dove si è esibito anche in veste di solista accompagnato da Luisa Prandina, prima Arpa del Teatro La Scala di Milano.

“La scelta di inserire nella rassegna questo giovane musicista, afferma la Galluzzo, mira ad avvicinare sempre più ragazzi e studenti alla Musica Classica…dalla quale è nata anche parte della musica che ascoltiamo oggi.”

Al giovane musicista Il Club per l’UNESCO di Taranto e l’Associazione Marco Motolese vicini ai giovani e alla loro formazione culturale, sarà consegnato un Premio per sottolineare il suo amore per la musica e la sua dedizione ad essa.

  1. Giovedì 5 agosto – Chiostro MuDi Museo diocesano

Soundtrack Trio

Walter Gaeta – pianoforte

Nunzio Laviero – contrabbasso

Francesco Rondinone – batteria e percussioni

Questo trio nasce nel 2002 per il piacere di poter suonare brandelli di temi straordinari e senza tempo generati dal connubio di due nuove forme di linguaggio artistico che hanno caratterizzato il ventesimo secolo cioè il cinema e il jazz.

Il concerto proposto è un breve, ma intenso e coinvolgente, viaggio attraverso la storia, le intuizioni, le scoperte, il consolidarsi di intrecci espressivi dalle molteplici implicazioni, di due linguaggi che insieme creano il Jazz-Film. Il Cinema, dunque, come punto di partenza per creare una nuova coscienza del vedere e del sentire, ma anche un modo per ascoltare le immagini e vedere la musica.

Il fine ultimo dell’incontro sarà quello di sfuggire al modello del classico concerto e riuscire a far sentire il particolare profumo della musica jazz e rivivere le affascinanti immagini di film storici. Oltre ai grandi compositori americani non mancheranno le musiche di Morricone, Rota, Piovani e tanti altri.

  1. Venerdì 20 agosto – Chiostro Santa Chiara (Tribunale per i minori)

Duo Fabio Furia, Bandoneon – Alessandro Deiana, Chitarra

Una formazione versatile e affascinante che amalgama il suono passionale del bandoneon di Fabio Furia (compositore ed arrangiatore, è considerato uno dei più importanti bandoneonisti d’Europa) al virtuosismo della chitarra di Alessandro Deiana.

In “A los maestros”, titolo dell’omonimo cd firmato dai due musicisti sardi, tutti i brani vengono incentrati sullo stile e sugli arrangiamenti di due “Duo” storici, quello di Osvaldo Montes e Anibal Arias e Julio Pane con Juanjo Dominguez.

È un repertorio profondamente romantico, nostalgico, raffinato e coinvolgente che viene reinterpretato e unito al personale gusto musicale dei due artisti.  Un percorso che segna l’evoluzione di questo genere musicale così amato, partendo da quello tradizionale, fino alle avanguardie e alla sua più alta nobilitazione.

Molti dei brani qui presentati, partendo da una forte connotazione popolare, hanno varcato i confini del tango, approdando nelle più prestigiose sale da concerto nell’esecuzione dei più importanti interpreti della musica classica, lirica e jazz.

  1. Lunedì 30 agosto – Chiostro Palazzo Arcivescovile

Quartetto di Clarinetti Chalomeau

Nicola Bertolini, Valerio Benedetto, Francesco Garzione, Clarinetti – Raffaele Bertolini, Clarinetto Basso

Il Quartetto di Clarinetti Chalumeau inizia la sua attività nel 2016 con la volontà di valorizzare i giovani musicisti formatisi presso il Conservatorio di Potenza. Nonostante la recente costituzione, l’ensemble ha già effettuato numerosi concerti, riscuotendo unanimi consensi. I suoi componenti svolgono attività concertistica anche separatamente dall’ensemble, come solisti, in orchestra e in diverse formazioni cameristiche. Il programma proposto percorrerà i temi più famosi delle Operette come “Al Cavallino Bianco”, “La Vedova allegra”, “La principessa della Czarda” ai quali si affiancheranno le celebri melodie dei Musical di Gershwin per giungere alla cantabilità delle composizioni di Michele Mangani.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento