Una bambina dona i suoi capelli ai pazienti oncologici

Condividi

G. P., 9 anni di Brindisi, oggi ha voluto tagliare i suoi lunghi capelli biondi ed ha deciso di donare una traccia lunga 40 cm all’Associazione Banca dei Capelli (ente no profit) di Acquaviva delle Fonti (BA).
Alla domanda “perché vuoi tagliare i capelli? “, la risposta è stata: “A me i capelli crescono… Ma ci sono persone sfortunate a cui non crescono, quindi li doniamo”.
L’Associazione Banca dei Capelli promuove un’iniziativa che vuole rappresentare un approccio alle patologie neoplastiche in termini globali comprendendo la cura del paziente nella sua totalità.
E così, attivando la risorsa della solidarietà, attraverso il progetto Banca dei capelli – “Contro il cancro mettici la testa”  mette a disposizione dei pazienti oncologici, che ne facciano richiesta, parrucche organiche e inorganiche.

Noi adulti dovremmo imparare di più dai bambini.

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento