Grottaglie: Questo è lo stato delle nostre fogne

Condividi

Un cittadino compra un immobile in pieno centro a Grottaglie, lo ristruttura di sana pianta rifacendo tutti gli impianti tra cui quello idrico e fognario e a dispetto del grande zelo delle maestranze impiegate, si ritrova ben presto con problemi di deflusso delle acque nere ed intasamenti.

Chiama l’AQP spa in qualità di Ente proprietario della rete fognaria e dopo molte segnalazioni e molto tempo d’attesa, l’AQP spa interviene sostituendo il tronco di fogna posto a servizio dell’immobile del denunciante.

Quello che emerge è raccapricciante, perchè con tutta evidenza risulta che la rete fognaria è ridotta letteralmente ad un colabrodo, con consequenziale dispersione nel terreno dei liquami e delle acque nere in spregio di ogni normativa ambientale.

Rilevante anche il danno agli immobili adiacenti, in gran parte interessati da umidità ascendente di acque nere che si manifesta con macchie scure e maleodoranti sui muri interni delle abitazioni.

Una situazione assolutamente intollerabile dal punto di vista sanitario e architettonico che nel corso degli anni ha alimentato un consistente contenzioso tra i residenti e l’AQP spa.

Di certo il rifacimento della rete fognaria non può essere affidato ad interventi occasionali e sporadici effettuati su chiamata del singolo residenti, quello che ci si aspetterebbe in un paese civile è che le opere di manutenzione straordinaria e sostituzione delle condotte vetuste vengano pianificate in modo tale da evitare disagi alla popolazione e pericoli alla salute pubblica, ma così non è.

Qui taccio per non alimentare polemiche. A voi ogni considerazione.

 

Condividi

Ettore Mirelli

Avvocato, poeta e scrittore

Lascia un commento