Maria Santoro candidato Sindaco di Grottaglie: “𝗗𝗼𝗻𝗮 𝘂𝗻 𝗮𝗹𝗯𝗲𝗿𝗼 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝘁𝘂𝗮 𝗚𝗿𝗼𝘁𝘁𝗮𝗴𝗹𝗶𝗲”

Condividi

𝗔𝗯𝗯𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗶𝗻 𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝘂𝗻𝗮 𝗻𝘂𝗼𝘃𝗮 𝗚𝗿𝗼𝘁𝘁𝗮𝗴𝗹𝗶𝗲, 𝘂𝗻𝗮 𝗰𝗶𝘁𝘁𝗮̀ 𝘀𝗼𝘀𝘁𝗲𝗻𝗶𝗯𝗶𝗹𝗲, 𝗼𝗿𝗶𝗲𝗻𝘁𝗮𝘁𝗮 𝗮𝗹 𝗴𝗿𝗲𝗲𝗻, 𝗼𝘃𝘃𝗲𝗿𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝗽𝘂𝗻𝘁𝗶 𝘀𝘂𝗹𝗹𝗮 𝗺𝗼𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝘀𝗼𝘀𝘁𝗲𝗻𝗶𝗯𝗶𝗹𝗲, 𝘀𝘂𝗹𝗹’𝗶𝗻𝗰𝗿𝗲𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗲𝗹 𝘃𝗲𝗿𝗱𝗲 𝗽𝘂𝗯𝗯𝗹𝗶𝗰𝗼 𝗲 𝘀𝘂𝗹𝗹𝗮 𝘁𝘂𝘁𝗲𝗹𝗮 𝗱𝗶 𝗾𝘂𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗲𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗻𝘁𝗲, 𝘀𝘂𝗹 𝗿𝗮𝗽𝗽𝗼𝗿𝘁𝗼 𝘁𝗿𝗮 𝘀𝗽𝗮𝘇𝗶 𝘃𝗲𝗿𝗱𝗶 𝗲 𝗽𝗮𝗲𝘀𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼 𝘂𝗿𝗯𝗮𝗻𝗼.
Gli ultimi anni e le scelte di chi ora amministra la città e si candida nuovamente a riamministrarla hanno di fatto impoverito l’ambiente e gli unici spazi verdi a disposizione dei grottagliesi. Tutti possiamo ricordare l’abbattimento di numerosi alberi che hanno generato un vero e proprio disboscamento nella città.
Le difficoltà e i disagi che generano le radici di un albero non possono avere come unica soluzione il suo abbattimento. Il verde è l’unico ecosistema che ci permette in modo naturale di ridurre l’inquinamento atmosferico. Le piante rappresentano la soluzione migliore che abbiamo disposizione per rimuovere la CO2 dall’atmosfera. Ma non solo: gli alberi ci permettono di diminuire la temperatura che ormai è in costante aumento. Ci forniscono ombra e riparo a noi, per non parlare delle numerose specie animali che vivono anche negli ambienti urbani.
Sostituire un albero è una soluzione assolutamente invasiva. Non stiamo cambiando una lampadina. Ci ritroviamo oggi viali senza ombra e piazze deserte.
Vogliamo censire tutti gli alberi presenti in città. Identificarli con un codice. I nostri nonni hanno piantato quelle piante con l’intento di portare beneficio proprio a noi.
A tal proposito vorremmo proporre alla città una iniziativa: “Dona un albero alla tua Grottaglie”. Chiunque potrà

Coalizione “Città Territorio
Moderati Civici, Riformisti per Grottaglie, Italia Viva, Grottaglie Comunità, Forza Italia, Grottaglie Cambia, Grottaglie Prima di Tutto, Insieme per Grottaglie, Grottaglie che Vogliamo

collaborare ad accrescere il patrimonio verde della città, donando uno o più alberi con una dedica personale. Immaginiamo che i donatori possano essere singoli cittadini o raggruppamenti: una comitiva, il gruppo della palestra, quello del calcetto. Ma anche enti o imprese.

La donazione sosterrà tutte le spese per la messa a dimora della pianta, dall’acquisto, a ciò che occorre per piantarla. Il Comune dovrà farsi carico invece della manutenzione.
Immaginiamo una Grottaglie piena di alberi. Tutto questo porterà un grande aumento del patrimonio arboreo della città e determinerà tantissimi benefici: abbattimento dell’inquinamento, mitigazione delle temperature, aria più sana.
Una mappa mostrerà al donatore le zone ove è possibile metter a dimora la pianta e secondo un calendario prestabilito che tenga conto del momento dell’anno più propizio verranno piantati.
Questa è la Grottaglie che vogliamo, per noi e per i nostri figli.
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento