Il Buongiorno di Pina Colitta. Mi somiglia

Condividi

Il mio buongiorno con il benessere abitativo . Cosa sarà mai il benessere abitativo? Un  modo in cui gli spazi di vita possano influenzare comportamento, pensieri, emozioni e quindi il nostro benessere in generale, è davvero affascinante. Ci sono elementi che, dal punto di vista di chi progetta gli spazi abitativi, sono importanti fattori di benessere, come quelli termoigrometrici e biofisici come la temperatura, l’umidità e la qualità dell’aria;  acustici cpome i rumori prodotti dal funzionamento degli impianti, ma anche da attività interne o esterne all’abitazione;  ottici come la luce naturale o artificiale. Una costruzione in cui tutti questi elementi sono declinati in modo ideale è senz’altro un luogo che può creare benessere! Questo significa “Casa dolce casa”? Non saprei, ma una cosa è certa  una volta che il costruttore ha fatto bene il suo lavoro da un punto di vista tecnico, rimangono diversi aspetti da prendere in considerazione. Aspetti sui quali proprio noi fruitori degli spazi abitativi possiamo avere molto da dire e da fare.La disposizione degli oggetti, la scelta dell’arredamento, elementi sensoriali come colori, profumi, materiali e suoni influenzano emozioni, pensieri e comportamenti. Personalizzare uno spazio significa renderlo bello ai nostri occhi e funzionale alle nostre esigenze! E, nello stesso tempo, espressione della nostra identità.

“Una stanza o una casa diventa sempre simile a chi vi abita. Perfino la grandezza di una stanza varia a seconda della grandezza del cuore.
Khalil Gibran

copertina: dal web
 

Condividi

Lascia un commento