Caso AGER, ZULLO (FDI): noi garantisti sempre, ma Maraschio ci dica quali benefici ha prodotto l’agenzia

Condividi

Anna Grazia MARASCHIO
Assessore Ambiente Regione Puglia

“Siamo contenti che il presidente Emiliano scopra il GARANTISMO con il SUO fedelissimo direttore AGER, Grandaliano. Non è stato così in passato quando ha preteso le dimissioni dei suoi assessori anche solo per inchieste giornalistiche e non penali. Ma, come si dice, non è mai troppo tardi. Chiaramente con noi sfonda una porta aperta: noi garantisti lo siamo stati sempre, mai a corrente alternata o a seconda delle convenienze o amicizie.

“Ma la vicenda Grandaliano merita attenzione politico-amministrativa perché ‘l’affaire’ riguarda proprio la gestione dei rifiuti in Puglia. La festa di compleanno pagata da un imprenditore del campo dei rifiuti è solo accidentale sul piano regionale e toccherà alla magistratura fare piena luce.

“Ma non possiamo tacere su quelli che sono gli aspetti più amministrativi che attengono alla PA e che non possono non tirare in ballo l’assessore all’Ambiente Maraschio. Esistono norme che prevedono la valutazione dei dirigenti e persino la rotazione degli incarichi, l’assessore sotto questo aspetto cosa intende fare? Non solo: sono passati ormai 9 mesi dall’insediamento della Giunta, la Maraschio si sta occupando solo di Urbanistica, oppure ha avuto il tempo di prendere visione della più grande agenzia regionale dei rifiuti e valutare se ha prodotto più risultati in termine di igiene pubblica o di consulenze? Si è chiesta e data una risposta su quali sono i benefici ricaduti sulla collettività in termini di tassazione, di tutela e decoro ambientale? Giusto per capire: i pugliesi sono fra i più tartassati d’Italia e le periferie delle città sono a dir poco squallide, specie in questo periodo con i turisti che arrivano.

“Se la Maraschio ha avuto delle risposte, ci piacerebbe conoscerle.”

Ignazio Zullo
Consigliere regionale di Fratelli d’Italia
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento