A Grottaglie l’estate entra nel vivo con i concerti del Cinzella, Carsica ed Oltrelirica

Condividi

L’estate grottagliese entra nel vivo e, dopo il concerto di Gianna Nannini dello scorso 22 luglio, si prepara ad accogliere Daniele Silvestri (15 agosto) sul palco delle Cave di Fantiano. La cornice è quella del “Cinzella Festival”, iniziato il 10 agosto, il cui programma prevede artisti del calibro di: La rappresentante di lista e La femme (13 agosto), Tricky e Almamegretta (14 agosto).
Ma il mese di agosto riserva altre grosse novità.

Il 19 agosto si apre “Oltre Lirica Music Festival” la rassegna di lirica organizzata dall’associazione Angeli Eventi. Tre eventi al Castello Episcopio: Oltre Lirica&Friends (19 agosto); Il pianoforte di Ekland Hasa ft. Redi Hasa (20 agosto) e AROUND MASCAGNI, Le romanze inedite e il periodo pugliese di Gianni Leccese (21 agosto). L’edizione 2021 si chiuderà tra gli ulivi delle Cave di Fantiano il 22 agosto con Emiliano Toso.

Si prosegue con gli eventi del Carsica Festival nella panoramica piazza San Francesco con Cristina Donà (28 agosto) e Margherita Vicario (6 settembre); quelli organizzati dal Teatro Pubblico Pugliese Sergio Cammariere (29 agosto) e l’omaggio a Battiato con “La voce del padrone Omg” il 7 settembre.

Ed ancora il Chiasmo – Festival di musica sperimentale ed elettronica (26, 27 e 28 agosto) ed Up to the Jefu (20 agosto, 10 e 11 settembre).

 

Betty Dubla e Ciro D’Alò

In questi anni – spiega Ciro D’Alò – abbiamo deciso di investire sui grandi eventi rinnovando la collaborazione con i partner che, per qualità dell’offerta e professionalità, sono riusciti ad abbracciare l’obiettivo dell’amministrazione comunale dimostrando che anche la cultura e lo spettacolo possono avere una rilevante dimensione economica. Quest’anno mancano all’appello altri due partner che, a causa della pandemia hanno deciso di rinviare le manifestazioni al prossimo anno: Vino è Musica ed Orecchiette nelle nchiosce. Un’offerta, per tutti i target e gusti, che in questi anni ha avuto ottime ricadute per la città. Nel periodo pre-pandemia abbiamo più volte registrato boom di prenotazioni nelle strutture ricettive ed i dati dell’osservatorio regionale del turismo sulle presenze ed visitatori parlano chiaro. Nel 2019, – continua – in soli due anni di amministrazione, si sono registrati 4539 arrivi e 9917 presenze. Parliamo di un incremento del 270% per le presenze e del 370% di arrivi con una media di 2 giorni di pernotto a turista/visitatore. Nel 2020 purtroppo, a causa dell’emergenza COVID-19, il settore turistico ha subìto una battuta di arresto ed è risultato uno dei più colpiti dalla pandemia. Attualmente – conclude – registriamo timidi segnali di ripresa che nel complesso e considerato il periodo ancora di emergenza ci fanno ben sperare per una incoraggiante ripartenza.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento