Di Maio – Boccia – Emiliano al Mare, Zullo (FdI): possibile che nessuno dei tre abbia avvertito l’inopportunità di stare al mare mentre in Afghanistan è il caos

Condividi

“Le foto che parlano più delle parole: una è quella che ci arriva dall’Afghanistan dove si sta consumando una delle più grandi tragedie del nostro tempo, con il Paese in mano ai talebani e migliaia di afghani in fuga. L’altra foto ci arriva dal Salento dove il ministro degli Esteri Di Maio, l’ex ministro del Pd Boccia e il presidente della Puglia Emiliano stanno tranquillamente a bagnomaria nel mare del Salento. Oggi sui giornali leggiamo anche che la giornata al mare è proseguita con un pranzo conviviale.

“Viene da pensare che Di Maio non abbia trascorso la giornata di ieri con buoni amici che gli dessero buoni consigli. Mentre tutto all’aeroporto di Kabul si evacuavano, in aerei militari, le delegazioni delle ambasciate e giornalisti occidentali, lasciando a terra gente disperata, in Italia giravano due foto scattate nello stesso momento: da una parte il ministro degli Esteri che invece che stare alla Farnesina a monitorare i rientri in Italia trascorre una tranquilla giornata al mare, dall’altra la fotografia da Kabul che un colpo allo stomaco. Ma è mai possibile che né Emiliano né Boccia abbiano avvertito l’inopportunità di essere l?, e dall’alto della loro esperienza politica non abbiano suggerito a Di Maio: ‘ministro, non è il caso di stare qui al mare, non siamo su un’isola deserta dove i telefoni non hanno rete e le notizie in diretta dagli ‘uffici’ della Farnesina non vengono lette”.

“Un sentimento di disapprovazione che ha colpito tutti gli italiani nel vedere quella foto, tranne loro. Un comportamento che si commenta da solo. Bastano le foto.”

Ignazio Zullo
Consigliere regionale di Fratelli d’Italia
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento