FdI Grottaglie: Incendio Pineta Frantella, il danno è servito

Condividi

Incuria, pressapochismo e incapacità di rendere operative le direttive del “Piano Regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi 2018-2020” esteso come validità a tutto il 2021.

Sulle ceneri della Pineta Frantella dobbiamo doverosamente riflettere, analizzare e individuare, ove mai ce ne fossero, le eventuali responsabilità di chi avrebbe dovuto realizzare le misure di prevenzione.

Nel piano A.I.B. vigente è stato classificato il rischio incendi boschivo comunale, prendendo in considerazione le diverse variabili che incidono sull’innesco e la propagazione dell’incendio, quali la boscosità, il rischio potenziale, il rischio reale, la densità delle strade, la presenza di pascoli e la zonizzazione climatica. Ebbene per Grottaglie il valore del rischio è di LIVELLO ALTO sia per il 2020 che per il 2021.

E allora è legittimo e allo stesso tempo doveroso chiedere all’amministrazione uscente perché maggiori e più efficaci misure di prevenzione non sono state messe in campo e perché non si è provveduto a migliorare la gestione e la manutenzione della pineta.

La Pineta Frantella è un patrimonio dell’intera Comunità e attività preventive di legge a parte, come luogo e punto di riferimento necessita innanzitutto di un reale coinvolgimento dei Cittadini; ed è proprio questo rapporto sinergico che andando ben oltre i soli buoni sentimenti, favorirebbe l’attivazione di gruppi di volontari correttamente e diligentemente formati unitamente ad una intera popolazione che in caso di incendio saprebbe cosa fare.

Le scene delle lingue di fuoco che distruggevano la Pineta Frantella rimarranno un triste ricordo indelebile nelle menti di tutti i Grottagliesi, ma c’è un’altra immagine che non vorremmo mai più rivedere nel rogo: la rappresentazione plastica dell’ostentazione a tutti i costi.

Fratelli d’Italia Grottaglie
Circolo Beppe Alfano Grottaglie 
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento