Lecce, “Serata Romantica” per la Stagione di Danza del Balletto del Sud. L’omaggio a Giacomo Leopardi

Condividi

“Serata Romantica” è l’omaggio a Giacomo Leopardi e al romanticismo europeo firmato da Fredy Franzutti, con cui giovedì 19 agosto, alle ore 21.30, si riaccendono le luci della VI edizione della “Stagione di Danza” del Balletto del Sud. Realizzata in collaborazione con il Comune di Lecce e il Teatro Pubblico Pugliese, è di scena nel Chiostro del Convento dei Teatini, nel centro storico del capoluogo salentino.

Danza, poesia e musica. In “Serata Romantica” le pagine più belle del repertorio ballettistico del periodo romantico (Giselle, La Sylphide, Coppelia, Papillon) e altre coreografie nel genere (La Traviata, L’Acquario, Les Sylphides,) incontrano i versi del poeta di Recanati – ritenuto il maggior poeta dell’Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale.

Protagonisti sono i primi ballerini e i solisti del Balletto del Sud, Nuria Salado Fustè, Matias Iaconianni, Alice Leoncini, Alexander Yakovlev, Ovidiu Chitanu, gli altri solisti e il corpo di ballo della compagnia fondata e diretta dal coreografo Fredy Franzutti dal 1995. Sul palco anche gli attori Gustavo D’Aversa e Waler Prete.

Molti sono gli elementi che accostano la poetica di Leopardi alle melodie della musica romantica: innanzitutto il pessimismo degli autori, sviluppatosi in sistemi poetici e filosofici complessi, che ha coinvolto anche le arti figurative e la danza. “La tesi dello spettacolo – spiega Franzutti – è analizzare e comprendere come la poetica di Giacomo Leopardi abbia influenzato la musica e la danza del XIX secolo, incarnando e generando quel sentimento di lacerazione – interiore ed estetica – che si sublima e trascolora nel balletto romantico”.  “Serata Romantica” fa parte dei progetti di ricostruzione e rievocazione del repertorio che il Balletto del Sud produce con in mente l’attenzione per le ricostruzioni filologiche. La compagnia contribuisce così alla diffusione del gusto per il repertorio classico e romantico fuori dai circuiti tradizionali delle fondazioni liriche e con l’obiettivo di avvicinare un pubblico sempre più ampio alla cultura del balletto.

Fredy Franzutti, coreografo e direttore della compagnia, nella sua trentennale carriera ha accumulato un’importante esperienza nella ricostruzione di diversi “balletti perduti”; in particolare nella lunga collaborazione (2006-2010) con la compagnia di balletto del Teatro dell’Opera di Roma, diretta da Carla Fracci. Francesco Sorrentino, maître de ballet, è responsabile per la compagnia del lavoro di conservazione. I costumi sono fedelmente ricostruiti dalle foto e dalle immagini delle prime interpreti con un lavoro di sartoria artigianale caratterizzata dal ricamo a mano e dalle applicazioni di preziosi, nastri e pasamanerie. I tessuti stessi sono spesso broccati e stoffe antiche. “Serata Romantica” si avvale del patrocinio del Museo Sigismondo Castromediano di Lecce che, grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto nel settembre 2020, si è impegnato a sostenere le operazioni di recupero e diffusione della cultura ballettistica intraprese dal Balletto del Sud.

 Inizio spettacoli ore: 21.30

Info e prenotazioni: Balletto del Sud 0832.453556, Castello Carlo V 0832.246517; Prevendita on line: Ciaotickets.com. Costo biglietto posto unico: 20 euro intero, 15 euro ridotto under 25.

info@ballettodelsud.it -www.ballettodelsud.it

 La rassegna estiva del Balletto del Sud si conclude il 27 agosto con “Radio-Med”, il più pop degli spettacoli della storica compagnia di danza pugliese, composta da professionisti provenienti da tutto il mondo.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento