Il Taranto perde la prima in Coppa Italia a Francavilla e non convince.

Condividi

Inizia male la stagione calcistica del Taranto in Coppa Italia con la partita di Francavilla. Il Taranto perde e  non convince affatto, mostrandosi molto lontano nella condizione fisica, oltre che nervoso. La sconfitta pesa perchè evidenzia le molte lacune di questa squadra. In difesa il duo Benassai – Zullo fa acqua da tutte le parti in troppe occasioni,  allo stesso modo del portiere Chiorra. Vista la qualità dei due centrali ci si chiede a questo punto se era proprio necessario smantellare una difesa che aveva raggiunto risultati strepitosi. In avanti nessuna azione per i rossoblu. Ci si attende qualcosa di più in termini di coraggio dai giovani, che appaiono ancora molto acerbi. Brucia perdere per i gol del tarantino Maiorino, autore di una bellissima partita, anche se i gol potevano essere di più

Nel PRIMO TEMPO la Virtus parte bene e cerca da subito di perforare la retroguardia jonica. Il Taranto gioca di rimessa grazie a Versienti, ormai una certezza. Al 15’ punizione di Maiorino, Idda tira a lato. Il Taranto si rende pericoloso intorno alla mezz’ora con Saraniti anticipato da Nobile, poi Marsili su punizione. Il gioco è frammentato e le squadre giocano lente per il caldo.

Nel SECONDO TEMPO Il Taranto attua un forcing offensivo, ma è il FRancavilla al 53’a segnare con Maiorino che prende batte Chiorra colpevole di essere in ritardo sul tiro. 10 minuti dopo, Maiorino raddoppia con un rasoterra dal limite. Chiorra e tutta la difesa a guardare la luna. Il Francavilla si difende con le ripartenze. Il Taranto non trova la lucidità e conclude nervosamente la partita in attacco senza mai impensierire il portiere.

E domenica prossima c’è l’esordio in campionato con un Taranto acerbo e poco in forma rispetto ai padroni di casa, che hanno portato a casa una vittoria giusta e meritata grazie ad una difesa rocciosa e un attacco cinico.

Il Taranto invece saluta la Coppa Italia di serie C.

Virtus Francavilla – Taranto 2-0

Virtus Francavilla: Nobile, Ingrosso, Idda, Miceli, Maiorino (dal 72’ Ventola), Carella (dal 54’ Tchetchoua), Ekuban (dall’86’ Enyan), Franco, Caporale, Pierno (dall’86’ Delvino), Prezioso (dal 72’ Mastropietro). In panchina: Milli, Cassano, Puntoriere, Feltrin, Gianfreda, Miccoli, Magnavita. Allenatore: Taurino

Taranto: Chiorra, Tommasini, Ferrara (66’ De Maria), Marsili, Zullo, Diaby (dal 73’ Bellocq), Saraniti, Labriola (66’ Santarpia), Benassai, Versienti (dal 73’ Ghisleni), Italeng (dall’80’ Civilleri). In panchina: Loliva, Granata, Giovinco, Serafino, Mastromonaco, Cannavaro. Allenatore: Laterza
Arbitro: signor Galipò di Firenze

 

Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento