Grandinata sul Tarantino, Lazzàro (Confagricoltura): “Siamo sotto vendemmia, periodo delicato. Serve immediata ricognizione”

Condividi

TARANTO – Violente piogge e, in alcune zone, violente grandinate si sono abbattute sul Tarantino nel pomeriggio di oggi, 25 agosto 2021. Le zone più colpite dalla grandine sono quelle di Grottaglie, Castellaneta e Manduria. Mentre la pioggia è caduta con intensità diversa su quasi tutto il territorio provinciale.

Per Luca Lazzàro, presidente di Confagricoltura Taranto, “Serve un’immediata ricognizione dei danni. Siamo in una fase molto delicata, a ridosso della vendemmia e anche le olive sono esposte. Gli agricoltori pugliesi contano molto su questa raccolta per far quadrare i bilanci in sofferenza dopo un anno e mezzo di crisi economica covid”.

L’agricoltura è il primo settore economico a subire le conseguenze del clima. Senza dimenticare il rischio alluvioni che porta il territorio a passare da un eccesso all’altro: da zero pioggia a fenomeni violenti, con l’acqua che scorre sui terreni aridi e non viene assorbita causando, peraltro, forte erosione del suolo fertile.

L’area tarantina e, più in generale, pugliese vengono da un’estate con temperature da record, caratterizzata da una forte siccità. “Purtroppo – conclude Lazzàro – tocca ricordare che l’assenza di adeguati ricavi sulla vendita delle produzioni agricole non permette agli imprenditori di stipulare con le assicurazioni delle polizze per la copertura economica dei danni. Questo fa sì che una grandinata come quella di oggi pomeriggio, se non indennizzata, possa anche distruggere o minare fortemente un anno di lavoro e di investimenti”.

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento