XYLELLA, FDI: follia di Emiliano, riabbraccia i negazionisti, pericolosa deriva delle sue politiche contro il batterio. L’assessore Pentassuglia è d’accordo?

Condividi

“Per combattere la xylella, il 22 dicembre scorso, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Pentassuglia, si nominava un Comitato Tecnico Scientifico (CTS). Cinque persone di alto profilo tecnico-scientifico: i professori Donato Boscia, Daniele Cornara, Andrea Luvisi, Franco Nigro e Vito Nicola Savino. Ma quando in Puglia c’è un assessore che lavora seriamente puntualmente c’è Emiliano che con prepotenza, ci mette lo zampino per farlo inciampare, per rendere tutta la lotta alla Xylella meno credibile!

“Infatti, con atto monocratico (DPGR 281 del 26 agosto scorso) Emiliano ha integrato il Collegio degli Esperti al suo servizio – che non è dato sapere se dialoga con il CTS di Pentassuglia –  con la figura della prof.ssa Alessandra Miccoli distintasi per essere una tenace oppositrice del taglio degli ulivi malati, in piena contrapposizione con il Piano Silletti e con le tesi sostenute dalla comunità scientifica a cominciare proprio dai Boscia, Nigro e Savino (oggi componenti del CTS) che anche grazie alle tesi dei negazionisti – e quindi della Miccoli – sono stati ingiustamente indagati, insieme al generale Silletti dalla Procura di Lecce, per accuse che poi si sono rivelate infondate.

“Ma come possono convivere i cinque saggi del CTS di Pentassuglia con un Collegio di Esperti di Emiliano dove è presente una negazionista delle tesi della Comunità Scientifica?

Una domanda alla quale possono rispondere solo Emiliano e Pentassuglia. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione con la quale poniamo delle domande ad entrambi:

1)         Perché è stata nominata una professionalità che si è distinta per convinzioni nettamente opposte alle evidenze scientifiche, su cui si fonda la professionalità di componenti del CTS la cui costituzione è avvenuta con atto collegiale su proposta dell’Assessore? C’è discordanza tra Presidente e Assessore?

2)         L’esperta Miccoli pu? essere un elemento destabilizzante nella lotta alla Xylella, adducendo e trasmettendo al Presidente Emiliano convinzioni in contrapposizione e in conflitto con gli indirizzi scientifici che il CTS fornisce all’Assessore, mettendo quest’ultimo in difficoltà nel condurre un’efficace azione di contrasto all’avanzare della Xylella?

3)         Immettere in ruoli cos? delicati convinzioni negazionistiche non pu? essere mortificante ed evocativo di dolorosi ricordi per chi ha subito il torto di un’ingiusta indagine e di una gogna mediatica tra gli applausi dei negazionisti?”

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento