Taranto: tentata corruzione e oltraggio

Condividi

Questa mattina in località Borgo, una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Taranto Principale, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, è stata oggetto di tentata corruzione da parte di un giovane del posto con precedenti penali che, al fine di evitare una sanzione amministrativa per l’infrazione stradale commessa, ha offerto ai militari operanti la somma di 50 euro cadauno. Una volta respinta l’offerta corruttiva, per tutta risposta l’automobilista ha impresso un segno fallico sul verbale di contestazione al codice della strada, venendo così deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica, per tentata corruzione ed oltraggio a pubblico ufficiale.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento