CALCIO SERIE C: il Taranto stende il Palermo e le sue ambizioni di primato

Condividi

Un Taranto concreto, che fa male, la squadra che ha battuto un forte Palermo in una grandissima serata.  Una squadra che sembra aver assorbito tutte le caratteristiche del suo allenatore Laterza, nella praticità e nella concretezza. Una squadra come quella dell’anno scorso, molto rognosa da affrontare per qualsiasi avversario, ma, soprattutto, una squadra che sta perfezionando i suoi automatismi rendendoli sempre più efficaci. La difesa traballante delle prime giornate con l’innesto Riccardi sembra essere ancora più solida mentre Benassai si conferma un calciatore molto valido anche nelle azioni da gol e sarà sicuramente utilissimo per il proseguo del campionato. Per quanto riguarda Saraniti il calciatore appare rigenerato e sicuramente sfruttato in quella che è la sua migliore posizione dal Laterza. Lo stesso si può dire di Giovinco che si rivelerà utilissimo soprattutto nelle partite in trasferta per le sue doti di velocità e di contropiedista. Come ha detto giustamente Laterza la squadra ha ampi margini di miglioramento e ne potrà avere ancora altri ma vediamo la cronaca

PRIMO TEMPO: Al 4’ Taranto subito con Giovinco di destro, Pelagotti para. All’11’ Marsili impegna Pelagotti con una gran botta da punizione, palla in angolo. Dal calcio d’angolo il gol del Taranto: cross di Marsili, Saraniti di testa insacca. Al 13’ Giovinco centra la traversa a Pelagotti battuto. Al 32’ ammonito Perrotta per fallo su Versienti. Al 37’ giallo per Riccardi. Al 42’ cross di Giron, colpo di testa di Soleri di poco alto sulla traversa.

SECONDO TEMPO: Al 56’ gol del raddoppio del Taranto: calcio d’angolo di Marsili, sponda di Zullo e Benassai buca Pelagotti. Al 62’ il Palermo accorcia le distanze: Almici da posizione defilata tira fuori un gran destro sul primo palo, Chiorra è battuto. Al 63’ Ghisleni entra al posto di Versienti, un minuto dopo nel Palermo De Rose esce, dentro Silipo. Al 71’ nel Taranto Diaby e Italeng sostituiscono Labriola e Saraniti, nel Palermo Fella entra al posto di Doda. Al 74’ Silipo scaglia una palla centrale facile per Chiorra. Il Palermo finisce in dieci: ripartenza fulminea di Italeng, Lancini lo ferma e si prende il rosso. All’87’ Ghisleni si presenta davanti a Pelagotti, tiro centrale che finisce  tra le mani dell’estremo difensore siciliano. Al 90’ il Taranto segna ancora:  Santarpia appoggia a Diaby, che scaglia sotto la traversa da pochi passi..

TARANTO-PALERMO 3-1 – SERIE C/C, Sabato 11 settembre 2021, ore 17:30
TARANTO (4-3-3): 22 Chiorra, 3 Ferrara, 5 Zullo, 23 Benassai, 6 Riccardi; 20 Labriola (71’ 8 Diaby), 4 Marsili, 14 Bellocq; 32 Giovinco (88’ 28 Civilleri), 9 Saraniti (71’ 90 Italeng), 27 Versienti (63’ 24 Ghisleni; 88’ 11 Santarpia). A disp.: 1 Loliva, 12 Antonino, 17 Granata, 2 Tomassini, 97 De Maria, 88 Cannavaro, 15 Pacilli. All.: Laterza.
PALERMO (3-4-1-2): 1 Pelagotti; 77 Doda (71’ 23 Fella), 79 Lancini, 33 Perrotta; 29 Almici, 20 De Rose (64’ 10 Silipo), 17 Luperini, 3 Giron (53’ 30 Valente); 7 Floriano (53’ 11 Dall’Oglio); 27 Soleri, 9 Brunori. A disp.: 12 Massolo, 5 Marong, 15 Marconi, 19 Odjer, 31 Corona. All.: Filippi.
Arbitro: Marco Ricci di Firenze.

 

Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento