Mitilicoltura sostenibile: ecco i rsultati

Condividi

Il prossimo 13 settembre importante momento divulgativo per conoscere gli esiti del progetto.

Taranto destinataria di un progetto di sperimentazione sulla mitilicoltura sostenibile. Si tratta di MIAMI (Materiali Innovativi per l’Allevamento dei Mitili), avviato nei mesi scorsi, ha interessato il mar Piccolo e il mar Grande. I risultati verranno illustrati agli addetti ai lavori lunedì 13 settembre alle ore 18.30 presso la Lega Navale di Taranto (via Vittorio Emanuele III, n.2).

L’attività ha coinvolto mondo della ricerca e mitilicoltori. In particolare, la Cooperativa HYDRA – Istituto di Ricerca per la Pesca e l’Acquacoltura di Lecce, il gruppo di Tecnica delle Costruzioni del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento e la Cooperativa Mytilus Tarenti di Taranto. Obiettivo sostituire materiali tradizionali- come il nylon- con altri ecocompatibili e biodegradabili. Sia nella fase di allevamento dei mitili che di vendita degli stessi. «In questi mesi abbiamo lavorato in sinergia – anticipano i promotori- testando, sia in laboratorio che sul campo, reti e reste tradizionali e innovative per verificare eventuali differenze o criticità. E siamo molto soddisfatti degli esiti raggiunti che illustreremo nel corso del convegno finale».

L’attività di ricerca è stata finanziata dalla misura 2.47 Innovazione in acquacoltura del PO FEAMP Puglia 2014/2020. Alla presentazione dei risultati saranno presenti Guglielmo Corallo e Maria Bianco della Cooperativa Hydra, Francesco Micelli e Margherita Stefania Sciolti dell’Università del Salento, Emilio Palumbo di Mytilus Tarenti. Le conclusioni saranno affidate all’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, caccia e pesca Donato Pentassuglia.

 

 

 

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento