Il Buongiorno di Pina Colitta. Far ridere con l’intento di esserci

Condividi

Il mio buongiorno con il far ridere, il corpo e chi ci circonda, con l’intento godereccio di esserci. Ridere è un’esternazione di un sentimento, in questo caso di felicità, e rende l’ambiente e la giornata che stai vivendo più allegra e spensierata. Scherzate in famiglia, coi colleghi, con gli amici o con il fidanzato. Ma concedetevi almeno qualche risata al giorno. Caricare il nostro corpo di positività è un atto dovuto… Vi chiederete, come ottenere ciò? Intanto iniziando dall’esercizio fisico che permette al corpo di rilasciare endorfine e di sentirsi meglio. Questo non vuol dire necessariamente andare in palestra tutti i giorni, ma anche solo  camminare o ballare o qualsiasi attività fisica che ci faccia sentire bene e ci doni allegria. Ma davvero pensate che bisogna muoversi solo per dimagrire o allenarsi? Ma no,  ci si muove  per prenderci cura di noi stessi e sentirci meglio. L’attività fisica migliora l’equilibrio psicologico e lo stato d’animo, e di conseguenza l’autostima: un circolo di emozioni positive da attivare con qualche semplice passo! E poi ridere fa parte delle cose belle della vita e non ha effetti collaterali: approfittatene più che potete! “il riso infatti, è una manifestazione della letizia e della santità proprio come si è visto in un grande uomo, quale fu San Francesco, nel quale quel riso è divenuto un fattore di positività. E tu lo sai bene! Ricordi Pirandello quando identifica nella comicità “il sentimento del contrario”, cioè quel sentimento che nasce quando ci rendiamo conto che osserviamo qualcosa che è contraria a come dovrebbe essere o di come ce l’aspettavamo. Praticamente come fai tu quando, per le tue incongruenze e contraddizioni, sorridi e non semplicemente per l’incongruenza in se per se ma per quel tuo riflettere che porta al ridere di te stessa e delle tue fragilità. Qui, in pratica, il tuo ridere riflessivo diventa umorismo. “Betta è proprio convinta:<<il riso è un potente collante sociale, pur differenziandosi nelle diverse culture, si caratterizza sempre per alcuni fattori di relazione e quindi di armonia sociale>>.”

Da “In odorato di Santità” di Pina Colitta

 

 

Condividi

Lascia un commento