Anche a Martina Franca la solidarietà del “Pasto sospeso”

Condividi

MARTINA FRANCA (Ta) – Cinquanta famiglie bisognose di Martina Franca hanno potuto consumare a casa propria una luculliana cena grazie a “Pasto sospeso”!

“Pasto sospeso” è un progetto di solidarietà per l’emergenza Covid-19, attuato dalla Regione Puglia in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori Adiconsum, Adoc, Lega Consumatori Puglia e Polidream.

A Martina Franca l’iniziativa è stata curata dalla Lega Consumatori Puglia, la cui sede provinciale è nella cittadina tarantina, in particolare dalla presidente Anna Marilena Miola che ha personalmente partecipato alla distribuzione dei pasti insieme a Gianni Genco, Giuliana Argese e Maria Teresa Di Zozza.

Hanno beneficiato di “Pasto Sospeso” cinquanta famiglie segnalate dal CAV (Coordinamento Associazioni Volontariato) di Martina Franca, del quale è presidente lo stesso Gianni Genco.

A Martina Franca tra i ristoratori aderenti alla rete “Bio-Cucina” è stato selezionato il ristorante “La Rotonda dei Fratelli Focolare” che ha preparato i cinquanta pasti utilizzando ingredienti “a chilometro zero”, poi confezionati e distribuiti in comode buste da asporto, in modo da permettere alle famiglie di consumarli presso il loro domicilio.

Una delle fasi di impacchettamento dei pasti

L’innovativo progetto “Pasto sospeso” è nato per sostenere il settore della ristorazione, duramente colpito dalla pandemia, al quale viene chiesta la disponibilità a svolgere concretamente interventi socio-solidali favore di soggetti bisognosi colpiti anch’essi dal Covid-19, preparando i pasti a un costo sociale.

Ai ristoratori della rete “Bio-cucina” viene affidato il compito di confezionare i pasti da assegnare ai soggetti meno abbienti, avvalendosi dell’aiuto di associazioni solidaristiche di riferimento, soggetti pastorali e/o comunità che hanno poi il compito di distribuire i pasti.

È un progetto originale e altamente solidale, che vede la stretta di mano tra soggetti in difficoltà economica, che si aiutano reciprocamente.

“Pasto sospeso” è realizzato grazie ai fondi del Ministero dello Sviluppo Economico-Riparto 2020 ex DM 10.08.2020 ed è stato gestito nella parte operativa, dal COAP.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento