Il Buongiorno di Pina Colitta. Scrivere un diario

Condividi

Il mio buongiorno con il buon proposito di scrivere un diario. Si arriva sempre il fine settimana un po’ stanchi e, a volte, delusi per qualche accadimento che non è quello che volevamo o ci aspettavamo… Insomma il fine settimana è rappresentato a volte dai bilanci di ciò che siamo riusciti a concludere o realizzare e, per tale ragione, il momento di collezionare pensieri negativi. Ed è per tale ragione che entra in scena il diario… Infatti se proviamo a tenere un diario scrivendo i nostri pensieri, o quello che facciamo ogni giorno.  Non penserete mica che sto proponendo una “pratica” adolescenziale? Anche se, a volte dagli adolescenti, avremmo da imparare molto!!! Mi spiego meglio, quando scriviamo i nostri pensieri e li rileggiamo dopo qualche tempo, è molto più facile prendere coscienza di ciò che abbiamo scritto e dei nostri sentimenti. La scrittura permette di elaborare ed esternare sentimenti e pensieri che altrimenti sarebbe difficile dire a voce. E molto spesso rileggere cose del passato ci può far capire i nostri percorsi emotivi o farci rendere conto dei nostri errori (o di quello che stiamo facendo bene). Scrivere aiuta riflettere e a far conoscere meglio noi stessi e gli altri. Ve lo dice una che della scrittura ne ha fatto la sua ragione di vita… Diciamo una delle più importanti!

“Sono due anni che non riprendo in mano il diario, e pensavo che non avrei più ripreso questa abitudine infantile. Ma non è una ragazzata, è dialogare con se stessi, con la parte vera, divina, che vive in ogni.”

Lev Tolstoj

 


Condividi

Lascia un commento