Difesa, Aresta (M5S): da Governo impegno su assunzioni dipendenti civili arsenale Taranto e Brindisi, adesso aspettiamo fatti

Condividi

“In questi mesi ci siamo battuti per l’assunzione di 3000 unità di personale civile, con profilo tecnico, impegnato in poli di mantenimento e stabilimenti militari. Il riferimento è al piano straordinario di stabilizzazioni per gli arsenali di La Spezia, Taranto, Brindisi e Augusta nonché altri insediamenti militari quali Piacenza, Terni e Aulla. Su questo abbiamo interrogato il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè che a tal proposito ci ha dato rassicurazioni sul fatto che il piano triennale delle assunzioni è a conclusione del procedimento presso il Dipartimento della Funzione pubblica e la Ragioneria Generale dello Stato, in seguito a cui avverrà l’adozione del conseguente DPCM autorizzatorio. Bene così, noi continueremo a vigilare fino a quando dalle parole non si arrivi ai fatti”. Lo dichiara in una nota Giovanni Luca Aresta, deputato del MoVimento 5 Stelle e capogruppo in commissione Difesa, a termine dell’interrogazione del M5S, a sua prima firma, sui tempi per il bando delle procedure concorsuali per l’assunzione.
“Da tempo – prosegue Aresta – insieme alle organizzazioni sindacali, sottolineiamo la necessità di non perdere capacità e figure professionali per i nostri arsenali e stabilimenti militari.  Perdite che stanno diventando molto critiche a causa del blocco delle assunzioni che sta amplificando due aspetti negativi: la riduzione del numero dei tecnici assunti e l’innalzamento dell’età media delle maestranze”.

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento