Accade in PugliaPoliticaPRIMO PIANO

Università, Sen. Turco (M5S): «Vogliamo costruire una precisa identità dell’offerta universitaria, collegandola con le esigenze lavorative del territorio»

Condividi

Il tavolo “Formazione, Ricerca e Lavoro” partecipato dalle istituzioni e dalle parti sociali, si è nuovamente riunito ieri pomeriggio in Prefettura a Taranto per discutere la bozza di statuto della Fondazione costituenda

TARANTO – «Il tavolo “Formazione, Ricerca e Lavoro” si è incontrato ieri pomeriggio davanti al Prefetto di Taranto per condividere la bozza dello statuto per giungere alla costituzione di una Fondazione pubblica.

Erano presenti il Presidente della Regione Puglia, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari, il Sindaco del Comune di Taranto e dei Comuni di tutta la provincia ionica, oltre alle parti sindacali.

«L’obiettivo – prosegue il Senatore Turco – è costruire una precisa identità dell’offerta universitaria, collegandola con le esigenze lavorative attuali e future del territorio. Si vuole creare una maggiore specializzazione dei corsi di laurea e dell’istruzione scolastica, avvicinandoli maggiormente alle esigenze del mondo delle imprese e del lavoro. Ciò al fine di creare una filiera della conoscenza a sostegno del processo di riconversione economica, sociale e culturale di cui Taranto ha forte necessità.» Lo afferma in un comunicato il Senatore Mario Turco, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alla programmazione economica e agli investimenti nel Governo Conte II.

«L’ente di riferimento della costituenda fondazione sarà l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, mentre tra i soci partecipanti ci saranno la Regione Puglia, i Comuni di Taranto, le associazioni sindacali e i soggetti privati che desiderano partecipare.»

Conclude il Senatore: «Il momento storico che stiamo vivendo è cruciale per cercare di attrarre importanti fondi pubblici e, soprattutto, del Pnrr. Taranto merita di definire il suo futuro attraverso un ente autonomo che sia espressione dei principali attori pubblici ed economici del suo territorio.»


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento