Nel Castello aragonese, sabato 16 e domenica 17 ottobre i “tableaux vivants”

Condividi

TARANTO – Sabato 16 e domenica 17 ottobre nel Castello aragonese di Taranto, dalle 18.00 alle 21.00, uno degli eventi più attesi per bellezza e originalità all’interno della rassegna “Aspettando il Mysterium Festival”: i Tableaux vivants. Ingresso gratuito su prenotazione.

Sotto gli occhi degli spettatori si compongono ventitré tele di Caravaggio realizzate con i corpi degli attori e con oggetti di uso comune e stoffe drappeggiate. Un solo taglio di luce illumina la scena, come fosse riquadrata in una immaginaria cornice. I cambi sono tutti a vista con la sapiente regia di Ludovica Rambelli.

Tableaux vivants

“Aspettando il Mysterium Festival”, anticipazione della rassegna di Fede, Arte, Storia, Tradizione e Cultura, è promossa dall’Arcidiocesi di Taranto con il Comune di Taranto e l’Orchestra della Magna Grecia, in collaborazione con Ministero della Cultura, Regione Puglia e le Corti di Taras.

La serie di eventi in programma a Taranto dallo scorso settembre, condivisa con Pugliapromozione (#WeareinPuglia), è realizzata con l’ausilio del Comitato scientifico del Mysterium Festival e in collaborazione con istituti, aziende e attività del territorio: BCC San Marzano, Fondazione Puglia, Programma Sviluppo, Comes, Chemipul, Fondazione Taranto e la Magna Grecia. Ingresso gratuito su prenotazione (anche online mediante eventbrite).

Info: Orchestra della Magna Grecia: Taranto, via Giovinazzi 28 (392.9199935), via Tirrenia 4 (099.7304422).

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento