Cei: Ermellino (Misto), Governo accolga conclusioni Settimana sociale Taranto

Condividi

“Con una mozione a mia prima firma ho chiesto al Governo di accogliere e rafforzare le conclusioni della 49a Settimana sociale dei cattolici italiani, in programma a Taranto dal 21 al 24 ottobre”. Lo fa sapere con una nota la deputata originaria della provincia di Taranto, Alessandra Ermellino. “Il mondo della politica ha il dovere di partecipare con atti concreti alla promozione di un’economia integrale capace di imprimere a livello sociale un reale cambiamento”, sottolinea la deputata che aggiunge: “È una sfida che ho personalmente accettato, consapevole che la mozione è solo uno strumento per  intercedere con il Governo”. “La mia azione politica – continua Ermellino – parte dalla convinzione che la Chiesa, promuovendo nell’opinione pubblica il percorso della transizione ecologica, rimanga una fonte di riflessione per la politica data la sua intrinseca capacità di ascolto profondo e di farsi interprete delle esigenze sociali. Sono poi ugualmente cosciente di quanto poco il Governo abbia fatto fino ad oggi per intercettare e mettere in pratica questo innovativo modello economico”. “Taranto inoltre richiama l’attenzione di tutto il Paese, è innegabile quanto nel corso di questi anni sia diventata l’emblema del dissidio esistente tra alcuni diritti fondamentali: lavoro, ambiente, salute e quindi anche il futuro”, spiega la deputata. “Prenderò parte alla Settimana sociale e con forza e responsabilità sosterrò in Parlamento la visione che uscirà da questo importante appuntamento annuale, sperando che la mozione possa essere uno stimolo ulteriore per arricchire la discussione politica”, conclude.
 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento