CalcioPRIMO PIANOSport

CALCIO SERIE C: il Taranto affossa l’Andria con una bella prestazione

Condividi

Il Taranto risorge dalla sconfitta di Catanzaro affossando la Fidelis reduce dal pari interno contro l’Avellino. Laterza perde mezza difesa con Benassai, infortunato, e Riccardi, squalificato, ma la sqaudra regge all’urto degli ospiti.  Una vittoria importante per il Taranto che riconquista la vittoria dopo ventiquattro giorni dall’ultima (contro il Latina) sconfiggendo una diretta avversaria per la salvezza. Dopo essere andati in svantaggio gli ionici reagiscono e riescono a rimontare l’avversario con Saraniti su rigore e poi a vincere con un gran goal di Santarpia. Ed ora la difficile trasferta di Foggia.  Vediamo la cronaca
Nel primo tempo Taranto pericoloso al 5′ con Civilleri che di testa su corner sfiorando il secondo palo. Al 15′ ci prova Alberti con una conclusione parata da Chiorra. A 18′ il gioco viene interrotto per un black out, con la gara che riprende al 22′. Al 31′ corner di Marsili per Zullo che calcia sopra la porta di Dini. L’Andria, al 37′, ci prova con Tulli che entra nell’area jonica, ma viene fermato da Chiorra. Pacilli ci prova al 41′, con un sinistro sul secondo palo che si spegne sul fondo.   Pacilli ci riprova al 44′ su assist di Saraniti, che il portiere respinge. Al 45′ Civilleri da buona posizione, calcia di potenza ma alto. Il primo tempo, con sei minuti di recupero, si chiude in parità.

Nel secondo tempo al 5 Alberti ci prova da lontano con palla alta sopra la traversa. Al 7′ Andria in vantaggio con Sabatino che, sugli sviluppi di un corner insacca in rete. Al 22′ il Taranto si procura un rigore grazie a Giovinco atterrato da Nunzella all’interno dell’area di rigore. Alla battuta va Saraniti che spiazza Dini. Al 29′, il Taranto passa in vantaggio con Santarpia che, dopo una bella azione personale, insacca di destro la porta battendo il portiere. Al 39′ la Fidelis sfiora il pareggio con Pelliccia che, al volo, da pochi metri manda fuori. Al 44′ ospiti ancora pericolosi con Bonavolontà che trovando la respinta di Chiorra.

La sintesi della partita nelle parole del tecnico Laterza ad Eleven Sport

“Oggi è stata fondamentale la spinta dei nostri tifosi, quando vai sotto di un gol e vedi il nostro pubblico così maturo pronto a spingerci è veramente tanta roba e li ringrazio pubblicamente i nostri tifosi sono stati il nostro valore aggiunto, ma lo sono dall’inizio del campionato. Sono contento di averli regalato un’emozione così, in un derby, andando prima sotto e poi recuperando la gara”.

TARANTO-FIDELIS ANDRIA – SERIE C/C 10a GIORNATA, Mer. 20/10/2021
TARANTO: 22 Chiorra; 2 Tomassini (17′ st 72 Mastromonaco), 6 Zullo, 17 Granata, 3 Ferrara (44′ st 97 De Maria); 14 Bellocq (8′ st 11 Santarpia), 4 Marsili, 28 Civilleri; 15 Pacilli (17′ 24 Ghisleni), 9 Saraniti, 32 Giovinco (44′ st 20 Labriola). A disp.: 1 Loliva, 12 Antonino, 10 Falcone, 29 Tigri, 31 Maiorino, 88 Cannavaro. All.: Laterza.
FIDELIS ANDRIA: 99 Dini; 7 Benvenga, 90 Alcibiade, 23 Sabatino (35′ st 4 Venturini); 93 Zampano, 20 Casoli, 30 Bonavolontà, 10 Di Noia (27′ 8 Bolognese), 21 Nunzella (35′ st 25 Pelliccia); 26 Tulli (35′ st 17 Avantaggiato), 29 Alberti (16′ st 19 Bubas). A disp.: 1 Vandelli, 22 Paparesta, 5 Fontana, 6 Dipinto, 13 Lacassia, 14 De Marino. All.: Ginestra.


Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento