CALCIO SERIE C: il Taranto spegne il Potenza e consolida il terzo posto

Condividi

Il Taranto c’è ed oggi il forte Potenza deve piegarsi. Dopo il pareggio di Foggia la squadra di Laterza conferma il suo ottimo stato di forma davanti al proprio pubblico e spegne le ambizioni di vittoria del Potenza con una vittoria che da serenità in previsione delle due impegnative trasferte consecutive di Avellino e Monopoli. Laterza rinuncia a Marsili apparso affaticato e Mastromonaco in panchina per scelta tecnica; al loro posto Bellocq insieme a Civilleri a centrocampo con Pacilli alle spalle di Saraniti. Il Potenza forte della prima vittoria con Trocini in panchina ha entusiasmo sin dai primi minuti, ma non basta. Netta la superiorità ionica soprattutto nel secondo tempo.

Nel primo tempo nei primi venti minuti il Potenza è molto propositivo e fa la gara da subito con una occasione su calcio d’angolo di Salvemini che di testa sfiora il vantaggio. Al 6’  Ferrara tira alto su cross di Pacilli. Al 7′ ancora Salvemini di testa, ma Chiorra c’è. Al 18’ sempre Salvemini di testa solo in area, ma la palla va a lato. Il Taranto passa al 27’ su cross di Civilleri con un tiro di Giovinco che solo davanti al portiere infila Marcone. Al 31′ il Potenza reagisce sempre col Salvemini che calcia fuori in diagonale. Al 39’ Santarpia calcia debole sul fondo.

Nel secondo tempo Trocini sostituisce Zagaria con Sandri, il Taranto rientra con lo stesso undici fino al 55’ quando cambia Mastromonaco e De Maria con Santarpia e Pacilli.

E’ una svolta.

Il Taranto si rianima per le sostituzioni e al 59’  va in tiro con De Maria. Al 60′ il raddoppio con Ferrara lanciato da Giovinco. Il Potenza scompare, mentre il Taranto è sulle ali dell’entusiasmo e si rende sempre più pericoloso: al 71’ Giovinco ci prova su punizione che il portiere blocca sul suo palo. All’82 in contropiede Saraniti coglie la traversa. All’87’ il Potenza rialza la testa con Banegas di testa, ma la palla va fuori. Il Potenza fa il gol della bandiera al 96’ con un calcio di rigore dubbio segnato da Salvemini, il migliore in campo.

Tre punti che danno fiducia. Buona la prestazione di Giovinco e Ferrara insieme a tutto il reparto offensivo, con Saraniti che fa da spalla per i compagni.  La difesa però non brilla e non contiene Salvemini.

L’analisi del tecnico Laterza sulla partita: “Non mi è piaciuto l’approccio perchè sapevamo che avremmo giocato contro una squadra che sarebbe venuta a prenderci alti, cercando di non farci giocare. Siamo stati troppo timorosi quando invece dovevamo cercare di saltare la linea senza andare in difficoltà. Dopo il gol, invece, siamo stati più lucidi e tranquilli, siamo andati noi a prendere i nostri avversari alti facendo anche delle giocate che abbiamo provato in settimana”.
Su Giovinco e Marsili: “Giovinco? Ha fatto la sua partita, è stato decisivo sia nel gol che nell’assist a Ferrara ha fatto anche un’ottima fase di non possesso, facendo una bella gara. Marsili? Ho deciso di fermalo. Era uno di quei giocatori che da un pò giocava sotto dolorifici ed era giusto farlo riposare”.
L’obiettivo? “Non ci possiamo permettere di pensare a quello che sarà da qui ad un mese, siamo una squadra molto giovane e il nostro obiettivo è quello di pensare solo di partita in partita”.
La prossima con l’Avellino, “sarà una bella gara, su un campo importante contro una squadra importante e per noi sarà un altro bel banco di prova”

Ed ora le due trasferte  impegnative  di Avellino e Monopoli.

TARANTO – POTENZA 2-1
SERIE C/C 12a GIORNATA 
TARANTO: Chiorra; Ferrara (86′ Falcone), Zullo, Riccardi, Granata; Bellocq, Civilleri; Santarpia (56′ De Maria), Pacilli (56′ Mastromonaco), Giovinco (81′ Labriola); Saraniti (86′ Italeng). In panchina: Loliva, Antonino, Tomassini, Benassai, Ghisleni, Cannavaro. All. Laterza.
POTENZA: Marcone; Cargnelutti, Piana, Gigli; Sepe (89′ Baclet), Zagaria (46′ Sandri), Zenuni (74′ Banegas), Ricci, Coccia (89′ Vecchi); Volpe, Salvemini. In panchina: Greco, Petriccione, Orazzo, Bruzzo, Maestrelli, Matino, Sessa. All. Trocini.
Arbitro: Paolo Bitonti di Bologna


Condividi

Pierpaolo Piangiolino

Avvocato e grafologo giudiziario iscritto all'albo dei CTU e periti del Tribunale di Taranto. Calligrafo e Tecnico di Biologia Marina specializzato presso l’Università di Bari. Romanziere, vignettista e cruciverbista

Lascia un commento