Cronaca SindacalePRIMO PIANO

In Camera di commercio di Taranto il primo incontro con gli stakeholder

Condividi

In vista dell’imminente entrata in vigore della procedura della composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa, prevista per il prossimo 15 novembre, si è tenuto ieri mattina presso la Camera di commercio di Taranto un primo incontro con gli stakeholder voluto dal Commissario Straordinario, on. Gianfranco Chiarelli, e dal Segretario generale e Conservatore del Registro delle imprese, dr.ssa Claudia Sanesi, assistita dal responsabile dell’Ufficio legale, avv. Pietro Mancarelli. Vi hanno partecipato Antoniovito Altamura e Francesco Tacente, Presidente e consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Taranto; Giovanni Prudenzano, Presidente dell’Ordine dei Consulenti del lavoro della provincia di Taranto; Gregorio Pecoraro, Consigliere Segretario dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Taranto; Dario Lupo e Mauro Quaranta per la Camera delle procedure concorsuali di Taranto. La riunione ha avuto la finalità di coordinare gli adempimenti preliminari previsti dalla legge 21.10.2021, n.147 di conversione del D.M. 24.8.2021, n.118, che vedono fortemente coinvolti le Camere di commercio e i predetti ordini professionali. «Questo primo incontro – ha commentato il Commissario Straordinario – ci è sembrato necessario, data la rilevanza della materia, non solo per dare i primi chiarimenti, ma anche per ricevere dai professionisti ogni suggerimento utile per avviare un percorso di collaborazione continua e reciproca su tutti i vari aspetti della nuova disciplina normativa». Come noto, alla procedura di composizione negoziata potranno accedere tutti gli imprenditori commerciali e agricoli che si trovano in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico finanziario che ne rendono probabile la crisi o l’insolvenza. L’Ente camerale ha, dunque, illustrato, in prima battuta, le modalità di composizione e trasmissione degli elenchi regionali degli esperti in materia di ristrutturazione aziendale e crisi d’impresa appartenenti alle professioni ordinistiche, che saranno chiamati a gestire detta procedura e che avranno il compito principale di individuare, ove possibile, un percorso di risanamento dell’impresa.


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare."Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento