Indomite: le fiabe popolari di Italo Calvino per riflettere sulla violenza di genere a Maruggio il 30 novembre

Condividi

Martedì 30 novembre alle 19.00, a Maruggio, presso il CineTeatro Impero, si terrà l’incontro pubblico in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, promosso dal Centro Antiviolenza Rompiamo il Silenzio in collaborazione con l’Ambito Territoriale di Manduria e il Comune di Maruggio

 

MARUGGIO (Ta) – In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, il Centro Antiviolenza Rompiamo il Silenzio di Manduria, in collaborazione con l’Ambito Territoriale Sociale n. 7 e il Comune di Maruggio, organizza, martedì 30 novembre, al CineTeatro Impero di Maruggio l’incontro pubblico “Indomite: le fiabe popolari di Italo Calvino per riflettere sulla violenza di genere”.

Partendo da tre racconti popolari tratti dal libro “Fiabe Italiane” di Italo Calvino, Daria Paoletta, nota attrice di teatro di narrazione, condurrà i partecipanti nell’universo femminile di Leonetta, Rosafiore e Caterina, donne dalla forte personalità, intraprendenti e “indomite”. Sono donne le cui vicende offrono l’occasione di interrogarsi sul perché e sul come esse stesse decidano e scelgano di rimanere in un gioco di alternanza tra amore e potere, attingendo alle loro risorse personali come l’intelligenza, il coraggio e il potere magico. Attraverso la tecnica della narrazione avvieremo una riflessione con Antonia Palmisano, psicologa e consulente esterna della rete dei Centri Antiviolenza di Sud Est Donne che, prendendo spunto dalla storia di donne nate dalla penna di Calvino, racconterà i mille volti della violenza di genere.

Un nuovo linguaggio per parlare di stereotipi e pregiudizi nei confronti delle donne: storie che raccontano una storia d’amore che è apparentemente governata dalla decisione di un uomo potente, il re o il principe suo figlio, che sceglie la sua donna. Con la loro intraprendenza impongono alla storia un andamento sorprendente, nuovo, diverso, che si nutre del conflitto aspro tra le due parti.

Il pubblico verrà accolto dal Sindaco di Maruggio, Adolfo Alfredo Longo, dall’Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Maruggio, Stefania Moccia, e da Paola Cellamare, assistente sociale del Centro Antiviolenza Rompiamo il Silenzio Manduria.

Durante la serata, inoltre, verrà presentato l’iniziativa “La violenza non è pane quotidiano”, che vedrà coinvolte tutte le attività commerciali di Maruggio.

L’acceso è libero e limitato ai possessori di green pass.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento