Inizia la maratona della Mostra del Cinema di Taranto

Condividi

Una sala cinematografica virtuale creata per ospitare i quindici film in gara. Tre workshop su produzione, recitazione e regia. Una conferenza e una rassegna dedicata al maestro Alexsandr Sukorov, con un approfondimento sul filo conduttore dell’intera kermesse: l’Utopia. Da mercoledì 1 a domenica 5 dicembre al via la Mostra del Cinema di Taranto – ventiventi Nuovo inizio che dopo lo stop a causa della prima ondata pandemica, torna in versione totalmente digitale e gratuita su www.mostracinemataranto.com www.levantefilmfest.com.

Corrado Azzolini

LA GIURIA E IL VOTO DEL PUBBLICO. A valutare i film in concorso, che si contendono premi in denaro, una giuria di esperti composta da Corrado Azzollini, giornalista e produttore, dagli attori Azzurra Martino e Ignazio Oliva, dallo scenografo Gaetano Russo e dal regista Habib Mestiri. Per decretare le pellicole vincitrici sarà importante il giudizio del pubblico che attraverso il sito di riferimento mostracinemataranto.com potrà votare per il film preferito.

Valerio Meattini

INCONTRI CULTURALI. Durante la prima giornata, la conferenza “Margini di Utopia” a cura del filosofo Valerio Meattini, docente universitario, membro onorario del “Circolo degli Inquieti”, socio dell’Accademia di Scienze morali e politiche di Napoli, componente dello Scientific Advisory Board della “Rivista internazionale di filosofia e psicologia”. Durante l’ultima giornata invece la rassegna “Frammenti di Utopia da Alexsandr Sokurov” a cura di Roberto Gambacorta, responsabile per il Centro Sperimentale di Cinematografia della produzione di numerosi filmati didattici e di documentazione sul patrimonio culturale.

 I WORKSHOP. Alle ore 17 del 2, 3 e 4 dicembre. Produzione” con Corrado Azzolini: l’impresa nell’audiovisivo ai tempi del Covid. Creare, finanziare, realizzare e distribuire per un produttore indipendente. “Recitazione” con Ignazio Oliva: la preparazione del personaggio dalla fase teorica alla pratica, dall’analisi del testo alla nascita del personaggio, fino al rapporto con la macchina da presa. “Regia” con Habib Mestiri: scoprire un modo di fare specifico al cinema d’autore: girare in emergenza a basso costo e senza protagonisti.

 IL PROGRAMMA COMPLETO: 1 dicembreore 17 presentazione a cura del direttore artistico Mimmo Mongelli, ore 18 conferenza di Valerio Meattini “Margini di Utopia”. 2 dicembreore 17 workshop di produzione con Corrado Azzolini, dalle ore 19 le proiezioni con “Un voto all’italiana” di P.Sassanelli, “San Cipriano Road” di L.Schlude, “A Vif” di F.Pinot, “Uva” di R.Moretto, “Il cammino di Taras” di M.A.Tironi (secondo spettacolo a partire dalle ore 22). 3 dicembreore 17 workshop di recitazione con Ignazio Oliva, dalle ore 19 le proiezioni con “Mother Fortress” di M.L. Forenza, “Kolossal” di A.Andrisani, “Il mio cinema” di K.Ashizawa, “Tina Pica” di D.Ceccarini, “Aquarium” di L.Puntoni (secondo spettacolo a partire dalle ore 22:40). 4 dicembreore 17 workshop di regia con Habib Mestiri dalle ore 19 le proiezioni con “La cura del Teatro” di A.Monteverdi, “Il regalo di Alice” di G.Marino, “Le Petit” di L.Bianchi, “Il Natale di Greta” di L.Trane, “Six” di A.Asimov (secondo spettacolo a partire dalle ore 22:30). 5 dicembreore 17 rassegna “Frammenti di Utopia da Alexsandr Sokurov” a cura di Roberto Gambacorta e le proiezioni di “Alexsandra”, “Toro” e “Faust”, ore 20 proclamazione dei film vincitori, ore 20:30 proiezioni film vincitori.

La Mostra del Cinema di Taranto è un’iniziativa di Apulia Film Commission e Regione Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo, a valere su risorse del Piano straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia”, prodotta nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network. L’iniziativa gode del patrocinio di Rai Puglia, Comune di Taranto, Provincia di Taranto, Accademia delle Belle Arti di Bari, Università degli studi “Aldo Moro” di Bari. Partner Filmtv.press


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento