Diciassettesima Giornata del Contemporaneo: più di 800 eventi in Italia e oltre 70 iniziative all’estero

Condividi

La Giornata del Contemporaneo è tornata in presenza e ha registrato in tutta Italia l’entusiasmo e la partecipazione del pubblico dell’arte contemporanea. Sabato 11 dicembre 2021 la Diciassettesima edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani ha coinvolto in Italia e all’estero più di 700 aderenti tra musei, istituzioni e altre realtà, che hanno organizzato più di 800 eventi in Italia e oltre 70 iniziative all’estero

 

BERGAMO – Con una riflessione sul tema del performativo sabato 11 dicembre 2021 è tornata in presenza la Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, realizzata con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e con la collaborazione della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Da diciassette anni la Giornata del Contemporaneo coinvolge musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista per raccontare la vitalità dell’arte contemporanea in Italia: un appuntamento atteso e intenso, che quest’anno ha dato vita a un calendario fittissimo e ricco di eventi online e offline pensati per rimettere in contatto il grande pubblico con l’arte contemporanea e i suoi protagonisti.

 

Come da tradizione, anche quest’anno l’immagine guida della Giornata del Contemporaneo è stata ideata da un artista: le Direttrici e i Direttori dei musei associati hanno affidato la realizzazione dell’immagine ad Armin Linke (Milano, 1966), che con Jurong Bird Park ha giocato sull’idea di messa in scena teatrale, creando un display di elementi che rappresentavano il concetto di paesaggio naturale: nella fiction architettonica modernista protagonista dell’immagine, la natura lussureggiante, apparentemente spontanea, che accoglie dei pappagalli multicolori è intrisa di elementi naturali e artificiali, a partire dal fungo in cemento armato che imita un accogliente rifugio ligneo per volatili.

Dopo la sospensione del format ordinario dello scorso anno, quest’anno la Giornata è tornata in presenza registrando entusiasmo e partecipazione tanto da parte delle istituzioni, che degli addetti ai lavori, fino al pubblico di appassionati: più di 700 realtà hanno aderito alla tradizionale open call aprendo al pubblico gratuitamente le loro porte fisiche e virtuali, presentando un ricco programma con più di 800 appuntamenti tra visite guidate, performance, iniziative speciali, nuovi contenuti, incontri, tutti caratterizzate da un unico fil rouge, il tema del performativo, in riferimento non solo all’esperienza della corporeità del performer sulla scena, ma soprattutto all’urgenza di ripensare nuove dinamiche di interazione con il pubblico attraverso la condivisione dello spazio e di catalizzare e attivare relazioni e azioni che possono generare nuove forme di coinvolgimento di pubblici e aumentare l’impatto sociale del museo nella comunità di riferimento.

 

Grazie alla collaborazione con la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, anche quest’anno la Giornata del Contemporaneo è stata estesa all’estero da lunedì 6 a sabato 11 dicembre 2021 e ha visto la realizzazione di più di 70 iniziative organizzate per sostenere l’arte contemporanea italiana fuori dai nostri confini nazionali.

 

Anche sui social network la Giornata del Contemporaneo è esplosa grazie all’entusiasmo della community, che ha contribuito a far crescere la campagna di comunicazione online con oltre 2.500 contenuti digitali prodotti per la #GiornataDelContemporaneo e 340.000 visualizzazioni sugli account AMACI durante il mese che ha preceduto l’iniziativa.

 

Con questa diciassettesima edizione 2021, la Giornata del Contemporaneo si conferma un’iniziativa di enorme importanza per la conoscenza e la valorizzazione dell’arte contemporanea italiana sul territorio nazionale e internazionale, capace di coinvolgere il pubblico alla scoperta di musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista facendo così emergere la rete diffusa delle realtà culturali che promuovono con vigore i diversi linguaggi del nostro tempo.

A testimonianza del consolidato rilievo della manifestazione e dell’importanza del suo ruolo nel sistema nazionale, il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha conferito anche quest’anno alla Giornata del Contemporaneo la Medaglia del Presidente della Repubblica.

La Giornata del Contemporaneo anche quest’anno si è avvalsa del sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, della collaborazione della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del patrocinio di: Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Cultura, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, UPI – Unione Province d’Italia, ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e ICOM Italia.

Per la Diciassettesima Giornata del Contemporaneo AMACI è stata inoltre affiancata da un nuovo partner tecnologico, Artshell, il primo software made in Italy per la gestione e la valorizzazione delle collezioni d’arte, che riunisce in un unico ambiente digitale tutte le funzionalità di un archivio professionale: Artshell ha supportato l’esperienza dei visitatori attraverso l’utilizzo della nuova piattaforma AMACI e della funzione di mappa che ha permesso una navigazione interattiva sia degli eventi della Giornata che dei 24 musei associati a più di 2.000 utenti unici.

MUSEI DELLA RETE AMACI
Castel Sant’Elmo, Polo museale della Campania (Napoli)
Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea (Rivoli – TO)
Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, Prato
Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee – Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina, Napoli
Fondazione Musei Civici di Venezia – Ca’ Pesaro, Galleria Internazionale d’Arte Moderna
Fondazione Museion. Museo di arte moderna e contemporanea, Bolzano
Fondazione Torino Musei – GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino
Fondazione Modena Arti Visive
Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, Verona
GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo
ICG – Istituto Centrale per la Grafica, Roma
Istituzione Bologna Musei | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
Kunst Meran Merano Arte
MA*GA – Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella, (Gallarate – VA)
MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma
MACTE Museo di Arte Contemporanea di Termoli
MAN_Museo d’Arte Provincia di Nuoro
Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto
MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma
Museo del Novecento, Milano
Museo Marino Marini, Firenze
MUSMA – Museo della Scultura Contemporanea Matera
PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, Milano
Palazzo Fabroni – Arti Visive Contemporanee, Comune di Pistoia


Condividi

Sabrina Del Piano

Archeologa preistorica, dottore di ricerca in geomorfologia e dinamica ambientale, esperta in analisi dei paesaggi. Operatore culturale, ideatrice di eventi culturali, editoriali ed artistici. Expert in prehistoric archaeology, geomorphology and landscapes analysis. Cultural operator and art events organizer

Lascia un commento