Il buongiorno di Pina Colitta. Il Natale è uno stato d’animo

Condividi

Un buongiorno di rinascita nell’aura natalizia. “Il Natale non è una data. È uno stato d’animo.” Lo dice Mary Ellen Chase ed io aggiungo ma che meraviglia dire del Natale che è rinnovamento e cambiamento, speranza e fiducia, fiducia che attraverso le “oscurità” della vita va a rafforzare la conoscenza e consapevolezza delle proprie risorse! Quante belle e meravigliose parole! Quante meravigliose espressioni per riuscire ad attraversare gli “inverni” dell’esistenza che si annidano, e stimolare ad un cambiamento le potenzialità creatrici e rigeneratrici della psiche!!!
Io stessa nel dire ciò provo una sorta di sentimentalismo emozionale pensando però che è bellissimo e consolante salvare la forma pensando ad un’ottima occasione, per riconnettersi alle proprie energie di rinnovamento e trasformazione.

Un rinnovamento come è possibile dove persiste il disagio, dove persiste la mancanza di rispetto e gentilezza nelle relazioni familiari? Un rinnovamento e cambiamento dove è possibile nei luoghi di lavoro in cui non c’è rispetto per la persona, con un abuso di potere, vestito di falsa cura e attenzione? Un rinnovamento come e dove è possibile se le istituzioni preposte a garantire la cura per la persona sono assenti e la stessa società umana non è protezione e condivisione?
Ecco, concludo queste mie riflessioni nel weekend che precede quello natalizio, senza alcuna risposta, ma con una brevissima riflessione di Rodari: “Se ci diamo una mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno.”


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare."Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento