Strisce blu, Lessa replica a Manzulli: Aci in campo per i soci. Persa occasione per tacere

Condividi

Fabrizio Manzulli

Comprendo il nervosismo di Fabrizio Manzulli di fronte ad una compatta mobilitazione dei rappresentanti di categoria, verso un provvedimento vessatorio e ingiusto nei confronti dei cittadini, quale la stangata parcheggi, voluto anche da lui nel mese di aprile scorso mentre svolgeva il suo – per fortuna non più – ruolo di assessore.” Lo dichiara Pino Lessa, vicepresidente dell’Aci di Taranto in replica alle dichiarazioni di Fabrizio Manzulli.
L’unico inappropriato – prosegue Lessaè Manzulli con le sue incompetenti dichiarazioni, dal momento che l’Aci è una associazione di categoria a tutela degli interessi degli automobilisti e, in quanto tale, oggi è scesa in campo, con l’avvio della petizione popolare contro quella scellerata scelta politica relativa alle strisce blu che hanno invaso la città, provvedimento che porta la firma  dall’amministrazione Melucci. Un provvedimento che, è bene ribadirlo, nulla ha a che fare con il piano urbano della mobilità sostenibile, né con i diritti lavorativi degli ausiliari del traffico, che Manzulli ha chiamato in causa in maniera del tutto inappropriata. Il resto è polemica da cortile, e un misero tentativo di  difendere l’indifendibile: un provvedimento che ha scontentato tutti, che la città non meritava in un momento di congiuntura economica sfavorevole con  cittadini e commercianti prostrati dalle ricadute del Covid.
L’ Aci – conclude Lessa – alle sterili contrapposizioni, preferisce i fatti per questo oggi abbiamo annunciato l’Aci alle sterili contrapposizioni, preferisce i fatti: oggi lo abbiamo fatto annunciando il progetto per la costruzione di un silos  nel cuore della città, cosa che avrebbe dovuto fate l’amministrazione uscente“.


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento