Scuola, Borraccino: la dad è un’opportunità

Condividi

La situazione epidemiologica provocata dal Covid-19 e dalle sue varianti richiama l’impegno a mettere in atto ogni strumento utile per contenere la diffusione della malattia. L’introduzione della didattica a distanza per la scuola ha finora contribuito a tale scopo ed, alla luce della fase ancora iniziale delle vaccinazioni tra i più giovani, sarebbe opportuno continuare a fruire di tale opportunità. Condivido questa necessità, espressa in tutti i gradi d’istruzione, come testimonia anche il recentissimo sondaggio lanciato da Martina, la studentessa rappresentante d’istituto del liceo linguistico “Ettore Palumbo”, che da Brindisi ha dato il via ad una petizione in favore della dad fino alla fine del mese di gennaio 2022, raccogliendo oltre 300mila consensi. L’attenzione della Puglia, grazie al Presidente Emiliano, su questo tema è notevole, lo dimostra la grande vicinanza alle famiglie alle quali c’è pieno sostegno da parte della Regione per un diritto imprescindibile: quello della salute.
Ritengo che il Governo nazionale  debba intervenire subito e che non si debba aspettare la zona rossa nelle varie regioni per estendere la didattica a distanza, già presente nelle nostre scuole per gli alunni fragili, a tutti gli studenti, per contrastare l’ostica epidemia che ci è piovuta addosso! Il Presidente Emiliano, nel corso delle ondate precedenti di questa pandemia, ha introdotto la didattica a distanza, ma adesso le norme nazionali, dalla scorsa estate, lo vietano in maniera perentoria se non in presenza di uno stadio che richiede la zona rossa per quella determinata regione. La Puglia ha fatto il possibile nell’ambito delle vaccinazioni tant’è che siamo la prima regione in Italia per vaccini in generale e soprattutto per le fasce d’età più giovani.
Spero pertanto che l’appello di tutti questi studenti possa essere accolto con senso di responsabilità da parte del Governo.
La scuola ha una funzione importantissima nella vita delle nuove generazioni ma prima viene il diritto alla salute.
Mino Borraccino
Consigliere del Presidente della Regione Puglia
Per l’attuazione del Piano Taranto

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento